“PANNA COTTA” AL LATTE DI MANDORLA senza lattosio, dairy free

IMG_0843b

Purtroppo una brutta notizia per me, non riesco più a digerire tutto ciò che contiene lattosio.

A dir la verità lo sapevo da tempo, ma ultimamente appena assaggio qualcosa che contiene latte o soprattutto panna sto veramente male, quindi ho deciso di provare a togliere gli alimenti con all’interno latte di mucca o derivati.

Amici preparatevi perché sto sperimentando ricette nuove.

È per questo che ieri mi sono impegnata in cucina con ingredienti nuovi.

Mi sono inventata una “panna cotta” senza panna.

Non potevo non iniziare con i miei cibi preferiti, i dolci, per questa sperimentazione.

Ricetta – senza lattosio  dairy free

PANNA COTTA CON LATTE DI MANDORLA con salsa alle fragole

Ingredienti

Per la salsa alle fragole

100 g zucchero

1 cucchiaio di maizena

100 di acqua

100 g fragole

Preparazione

In un pentolino unire lo zucchero e l’amido di mais, aggiungere l’acqua.

Portare ad ebollizione a fuoco medio, far bollire per 3 minuti, mescolando continuamente.

Unire le fragole e ridurre il calore.

Cuocere per 10 minuti, quando è ancora calda versare nel fondo delle coppette.

“PANNA COTTA”

Ingredienti

500 ml latte di mandorla

2 cucchiai di zucchero

1 baccello di vaniglia

2 fogli di gelatina (se si sostituisce la gelatina con  2 cucchiaini rasi di agar agar in polvere la ricetta diventa anche vegana)

Preparazione

Fate ammorbidire la colla di pesce in acqua fredda per circa 10 minuti. Intanto mettete in un pentolino la panna, la stecca di vaniglia (incisa) e lo zucchero a velo.
Fate cuocere a fuoco molto basso mescolando bene il tutto facendo attenzione che non arrivi a ebollizione.

Strizzate la colla di pesce e unitela alla panna nel pentolino: mescolate sin quando questa non si sarà ben sciolta nel composto. Io la metto in un colino e piano piano faccio entrare il liquido caldo e mescolo, così si scioglie alla perfezione senza formare grumi, è un trucco che mi ha insegnato la mia mamma.

Lascia raffreddare a temperatura ambiente, una volta fredda mettere in frigo per almeno 3 ore.

angolo proprietà degli alimenti

MANDORLE

Ritardano l’invecchiamento
Da sempre utilizzate nella cosmetica per limitare l’insorgenza delle rughe e gli estetismi delle smagliature, le mandorle ci aiutano a combattere l’invecchiamento  e il rilassamento cutaneo anche dall’interno del nostro organismo. Il loro punto di forza è costituito dalla presenza dei cosiddetti polifenoli, potenti sostanze antiossidanti, capaci di ostacolare i danni causati dalla formazione dei radicali liberi. Una piccola precisazione: queste sostanze sono per lo più presenti nella buccia, ecco perché è consigliabile mangiare le mandorle senza privarle della loro pellicina.
Combattono il colesterolo
Grazie al loro contenuto di grassi “buoni”, le mandorle hanno la capacità di abbassare i livelli di colesterolo nel sangue. Il merito è da ricercarsi dei grassi polinsaturi che fanno parte dei loro principali costituenti. Per questa ragione, sono dei potenti alleati per la buona salute di arterie e vene.
Energizzanti
Come già detto all’inizio, le mandorle sono un alimento capace di sprigionare tantissima energia. Sono ricche di calcio, magnesio, ferro e vitamina E: ecco perché fungono da ottimi integratori nelle nostre diete. Sono utili per superare al meglio le giornate più fredde, ma anche quelle più intense e stressanti.
Aiutano il benessere dell’intestino
Ecco un’altra importantissima proprietà delle mandorle, o per meglio dire, dell’olio di mandorle dolci: il loro potere lubrificante ed emolliente che le rende un toccasana per il benessere intestinale. Considerata un antinfiammatorio e un antisettico, la mandorla agisce positivamente nelle condizioni di infiammazione intestinale renale, genito-urinarie e polmonari. Meglio però non esagerare con l’olio di mandorle dolci, perché contiene molti grassi ed è molto calorico.
Contro l’anemia
Per il loro elevato apporto nutritivo, aiutano a combattere l’anemia. Sono infatti tra i cibi suggeriti per chi ha carenze di ferro.
Rafforzano le ossa
Non solo ferro, ma anche tanto calcio. Ecco che le mandorle diventano un prezioso alleato naturale per aumentare la densità minerale ossea. Per questo, sarebbe bene se il loro consumo venisse integrato nella dieta delle persone anziane e di chi è affetto o predisposto all’osteoporosi.
Mettono il buon umore
Infine, ma non per questo meno importante, le mandorle sono un toccasana per l’umore. Indicate anche durante il periodo mestruale, contengono in sé delle proprietà antidepressive e antinfiammatorie. Le mandorle contengono tirosina e triptofano, due amminoacidi che insieme stimolano i neurotrasmettitori che influiscono sul buonumore. Consumarle ci fa sentire bene, più felici, più energici. Sempre senza esagerare comunque.

Quelle elencate sono solo 7 delle innumerevoli proprietà delle mandorle che, vanno consumate con moderazione: non più di 8 al giorno, a causa del loro elevato contenuto calorico.  Inoltre, per il loro contenuto di arginina-lisina, sono sconsigliate a chi è suscettibile all’herpes labiale o alle infezioni erpetiche.

Fonti articolo “le proprietà degli alimenti”:

http://ambientebio.it/7-proprieta-curative-delle-mandorle-ecco-perche-mangiarle/

Annunci

TORTE DI COMPLEANNO

comple matteo 2015

Ieri è stato il compleanno del mio piccolo ometto, quindi abbiamo organizzato una bella festa con tutti i parenti.
Era talmente agitato che non abbiamo dormito per due giorni, in effetti ora sono un po’ provata!Anche se ho preparato solo due torte, veramente buone, spero che vi piacciano anche esteticamente.

La base era la stessa per entrambe, la famosa sponge cake

SPONGE CAKE

Ingredienti

300 gr di burro
300 gr di zucchero
1 cucchiaio di essenza di vaniglia
6 uova
300 gr di farina
1 bustina di lievito per dolci

Preparazione

Mettere il burro ammorbidito, lo zucchero e la vaniglia. Montate fino ad ottenere una crema morbida e spumosa. Unite un uovo alla volta, facendo incorporare bene ogni uovo prima di passare al successivo.

Aggiungete ora la farina setacciata insieme al lievito poco alla volta. Montare fino ad ottenere un composto omogeneo. Ricoprite uno stampo con della carta forno o imburrate e infarinate uno stampo a cerniera, versarvi il composto all’interno. Livellate con una spatola poi mettete in forno statico preriscaldato a 180° e cuocete per circa 40 minuti. Una volta cotta spegnere il forno lasciando la torta al suo interno con lo sportello aperto per una decina di minuti.

Per la farcitura invece ho usato una crema pasticcera classica e una al cioccolato.

CREMA PASTICCERA CLASSICA

400 g latte intero a temperatura ambiente
4 tuorli d’uovo
150 grammi zucchero
40 grammi farina
1 pizzico sale
1 cucchiaino essenza di vaniglia o la bacca

PREPARAZIONE
Montate i tuorli con lo zucchero, aggiungete la bacca di vaniglia e infine la farina.

Nel frattempo mettete a bollire, preferibilmente in un pentolino antiaderente, il latte.

Raggiunto il bollore, unite al latte la montata di uova.

Fate cuocere per 1 minuto circa, mescolando con una frusta.

Lasciarla raffreddare, coprendola con la pellicola per evitare che si formi la patina sulla superficie.

CREMA PASTICCERA AL CIOCCOLATO

400 g latte intero a temperatura ambiente
4 tuorli d’uovo
150 grammi zucchero

150 g cioccolato fondente
40 grammi farina
1 pizzico sale
PREPARAZIONE
Montate i tuorli con lo zucchero.

Nel frattempo mettete a bollire, preferibilmente in un pentolino antiaderente, il latte e sciogliere il cioccolato.

Raggiunto il bollore, unite al latte ed cioccolato la montata di uova.

Fate cuocere per 1 minuto circa, mescolando con una frusta.

Lasciarla raffreddare, coprendola con la pellicola per evitare che si formi la patina sulla superficie.

GANACHE AL CIOCCOLATO

350 gr. di cioccolato fondente
250 ml di panna fresca
1 noce di burro cremoso
3 cucchiai di zucchero

Scaldare bene la panna e sciogliere il cioccolato in un pentolino antiaderente, a fiamma molto bassa.
Mescolare fino a quando il cioccolato sarà completamente sciolto e si sarà formata una crema, senza mai portarlo a bollore. Unire anche il burro per rendere la ganache ben lucida, unire quindi lo zucchero ed amalgamare bene.

Passiamo alla composizione delle torte

Torta numero 1

Ho tagliato la base in tre strati, ho bagnato le basi con acqua e zucchero, l’ho farcita con la crema pasticcera classica, decorata con la ganache al cioccolato, ho guarnito il bordo con dei cioccolatini tipo kitkat su tutta la base. Infine ho ricoperto l’intera superficie della torta con confetti colorati.

Torta numero 2

Ho tagliato la base in tre strati, ho bagnato le basi con acqua e zucchero, l’ho farcita con la crema pasticcera al cioccolato e l’ho decorata con 500 ml di panna montata zuccherata con 1 cucchiaio di zucchero a velo e del colorante alimentare liquido in modo da farla risultare di un bel arancione brillante. In fine l’ho guarnita con delle meringhe.

POLPETTE SVEDESI RIVISITATE ALL’ITALIANA

polpette svedesi

weekend impegnativo ma fruttuoso!!!
Sono stata brava.. ho fatto tutto quello che mi ero prefissata! Sistemato armadi per il cambio di stagione, sistemato casa.. cucinato.. quello non manca mai… anche se hai due amici storditi che ti dicono che vengono a trovati verso le 20.00-20.30.. e tu cosa pensi vengono a cena… quindi torni di corsa a casa per cucinare.. e poi quando arrivano dicono: “no ma come.. noi intendevamo per il caffè”…
No comment!!!
comunque in questo modo ho un po’  di ricettine da proporvi!

Io ho fatto doppia dose una versione al pomodoro e una versione al limone, il sapore è molto simile alle polpette della famosa catena di mobili svedese.

Ingredienti
• 400 g di carne trita di manzo
• 1 cipolla
• 1 uovo
• 50 g di pangrattato
• prezzemolo qb
• farina qb
• olio extravergine
• sale
• Salame (o qualsiasi affettato che è lì triste in frigo e aspetta di essere utilizzato)
Per il sugo
Prima versione
1 bottiglia di salsa di pomodoro
cipolla
olio
Seconda versione
succo di un limone
olio
1 bicchiere di vino
Preparazione
Inserite il salame e la cipolla nel robot da cucina e tritate finemente, inserite il resto degli ingredienti e amalgamate il tutto finché otterrete un impasto corposo. In fine si preparano le polpettine che devono essere grandi come una noce circa.
Intanto in una padella mettete a soffriggere un po’ di cipolla con l’olio, quando sarà dorata mettere la salsa di pomodoro, infarinare le polpette e metterle nella salsa di pomodoro e lasciar cuocere una ventina di minuti.
Seconda variante, infarinare le polpette metterle in una padella dove avrete messo a scaldare un po’ di olio, sfumare con il vino bianco e a metà cottura mettere il succo di limone, quando si sarà formata una bella cremina le polpette sono pronte, sempre comunque dopo 15\20 minuti.

E buon appetito… i miei amici, probabilmente attratti dal profumo, le polpette le hanno assaggiate lo stesso.

SPATZLES DI ZUCCHINE

foto1

Oggi il treno procede lento, c’è una pace surreale, e vorrei continuare a viaggiare senza fermarmi a Milano, proseguire, godendomi la pioggia che cade fuori e il tepore nella carrozza.

Stranamente questa mattina il vagone è vuoto è c’è un silenzio tutto da godere, fossero tutti così i viaggi.

Intanto penso e studio nuove ricette per questa nuova avventura che mi sta entusiasmando e piacendo un sacco.

Sicuramente in una giornata come questa se fossi stata a casa avrei cucinato gli spatzles di zucchine, ricetta che fa felici grandi e piccoli.

SPATZLES DI ZUCCHINE

Ingredienti
800 g zucchine
100 g Parmigiano
250 g farina
2 uova
1 scalogno
20 g olio
q.b. latte
q.b. sale

Preparazione
Tagliare le zucchine a julienne sottili e far saltare in padella con un po’ di olio e lo scalogno tagliato sottilissimo, (io ho usato il preparato che faccio per il soffritto, carota cipolla e sedano, che poi surgelo e tengo pronto per ogni occasione) nella cottura si deve sciogliere. Le zucchine devono cuocere circa 15 minuti, a cottura ultimata lasciar raffreddare e far colare tutta l’acqua.

Una volta che le zucchine sono fredde aggiungere le uova la farina e il parmigiano amalgamare bene il tutto, deve rimanere una pastella morbida, se dovesse rimanere troppo denso aggiungere un goccio di latte. Lasciar raffreddare in frigo per una mezz’ora, nel frattempo prendere una pentola capiente e portare ad ebollizione l’acqua. Usare l’apposito attrezzo per formare gli spatzles direttamente sulla padella con l’acqua salata che bolle, appena affiorano sono pronti e vanno tolti dalla pentola con una schiumarola.
Si possono condire a piacere, ad esempio con un sugo di panna e speck, semplicemente con burro e parmigiano, al sugo di pomodoro… ecc

Io li preferisco con il burro fuso e il grana, ma sono gusti!!

Angolo proprietà degli alimenti

ZUCCHINA

Hanno un contenuto ridottissimo di calorie, il che le rende particolarmente adatte nelle diete ipocaloriche. Sono povere di sale, rinfrescanti e facilmente digeribili. Le loro caratteristiche, le rendono particolarmente adatte anche nella prima infanzia; le zucchine, infatti, sono tra i primissimi alimenti ad essere introdotti durante lo svezzamento dei neonati. Tra i nutrienti, contengono soprattutto potassio; contengono, inoltre, acido folico, vitamina E e vitamina C.
Le zucchine sono diuretiche e aiutano a contrastare i problemi delle vie urinarie; sono valide alleate di chi soffre di infiammazione intestinale; sono molto utili in caso di stitichezza. Alle zucchine vengono, inoltre, riconosciute proprietà rilassanti e calmanti.

FRENCH TOAST

french toast

FRENCH TOAST
Questa mattina mi sono alzata affamata, ma non avevo voglia di fare i soliti pancake, quelli ormai li faccio una settimana si e una no, dopo molte ricerche ho trovato una ricetta fantastica che presto condividerò.

Quindi mi è venuta un’ispirazione e ho proposto alla mia truppa il french toast e devo dire che sono stati molto apprezzati!
mio marito li ha mangiati con un bel caffè bollente e io e Matteo accompagnati da uno smoothies di frutta di stagione.

Ma veniamo alla ricetta

Ingredienti
3 fette di pane in cassetta (secondo me il pan carrè risulta troppo sottile e piccolo),
200 ml di latte,
2 uova,
2 cucchiai di zucchero,
1 pizzico di cannella facoltativa (io non l’ho messa perchè mio marito non la gradisce),
30 gr di burro.

Preparazione
In una ciotola mettiamo prima le uova e poi il latte, con l’aiuto di una frusta iniziamo a mescolare come se fosse il composto per una frittata, poi aggiungiamo, lo zucchero, e il pizzico di cannella. Continuiamo a sbattere bene il tutto.
Prendiamo una padella antiaderente, mettiamo una noce di burro e facciamo riscaldare bene.
Nel frattempo inzuppiamo le fette di pane nel composto ottenuto.
Appena la padella è calda e il burro tutto sciolto mettiamo le fette e lasciamole dorare da ambo i lati; devono diventare un po’ croccanti, poi le togliamo dal fuoco.
Ricetta facile facile che rallegra anche le domenica mattine piovose come quella appena trascorsa!

TORTA MIMOSA

torta mimosa

Una torta che ha sorpreso le nostre aspettative è la TORTA MIMOSA, non avrei pensato che potesse essere così buona, fresca e allo stesso tempo gustosa.
L’altro giorno dovevo andare a mangiare da mia suocera, la sera prima non avevo assolutamente voglia di uscire quindi dovevo inventarmi qualcosa con quello che avevo in casa… ho sfogliato un po’ i miei libri ed è saltata fuori questa bella ricettina… ovviamente vi darò qualche dritta per risparmiare tempo e fatica.
TORTA MIMOSA
1 dose di pan di spagna
PAN DI SPAGNA VELOCE ( CON LIEVITO)

Ingredienti
125 G di zucchero
3 uova
125 g di farina
1 bustina di lievito
un pizzico di sale

PREPARAZIONE
Montare lo zucchero e le uova, aggiungere farina, sale e per ultimo il lievito, lavorare il composto con le fruste elettriche.
Imburrare e infarinare uno stampo da 22 cm di diametro, versare il composto e cuocere in forno caldo (statico) a 160° per 10 minuti, poi a 180° per altri 10 minuti e per finire a 200° per 10 minuti.

Crema pasticcera

400 g latte intero a temperatura ambiente
4 tuorli d’uovo
150 grammi zucchero
40 grammi farina
1 pizzico sale
1 cucchiaino essenza di vaniglia o la bacca

PREPARAZIONE
Montate i tuorli con lo zucchero, aggiungete la bacca di vaniglia e infine la farina.

Nel frattempo mettete a bollire, preferibilmente in un pentolino antiaderente, il latte.

Raggiunto il bollore, unite al latte la montata di uova.

Fate cuocere per 1 minuto circa, mescolando con una frusta.

Lasciarla raffreddare, coprendola con la pellicola per evitare che si formi la patina sulla superficie.

Montare la torta
Divido il Pan di Spagna in 2 strati e sbriciolo il disco superiore.

Dispongo il primo disco di Pan di Spagna su un vassoio e bagno con succo di ananas, poi lo copro con la crema e metto le fette di ananas a coprire la superficie. Monto la panna che spalmo sulla torta e dispongo in modo uniforme il trito del secondo disco di Pan di Spagna che così aderisce sulla torta.

Io ho preparato il pan di spagna e la crema pasticcera la sera prima poi ho montato la torta la mattina.

Riassumo gli ingredienti totali qui sotto:

INGREDIENTI

200 grammi di succo di ananas
8 fette Di ananas in scatola
250 grammi Panna liquida da montare
275 g zucchero
3 uova + 4 tuorli
165 g farina
400 g latte
una bustina di lievito
sale
essenza di vaniglia o bacca

TERRINA MERLUZZO E VERDURE

terrina

 

Oggi ci dobbiamo impegnare un po’, ma se si seguono tutti i passaggi verrà tutto naturale, inoltre il risultato è talmente buono che ne vale la pena.

TERRINA MERLUZZO E VERDURE

Ingredienti

300 g patate

200 g carote

500 g spinaci freschi

700 g merluzzo

3 uova

3 acciughe

1 cucchiaino di zenzero

1 cucchiaio di curcuma

1 spicchio d’aglio

Erbe aromatiche

Sale

Olio evo

Preparazione

Sbucciate e lavate le carote e le patate, fatele cuocere a vapore, tagliate a tocchetti, fin che non saranno morbide, intanto fate soffriggere l’aglio con un filo d’olio e quando l’olio sarà caldo fate sciogliere le acciughe nella padella, nel frattempo lavate gli spinaci scolateli e fateli saltare in padella con il sughetto che si è formato di acciughe e aglio. L’aglio io lo lascio intero così poi lo vado a togliere.

Quando le patate e le carote saranno pronte schiacciarle con lo schiaccia patate e lasciar raffreddare, quando il composto sarà freddo aggiungere un cucchiaino di curcuma, un uovo e il sale, creare un composto omogeneo e stendere un generoso strato sulla base di una terrina o uno stampo da plum-cake, per facilitare l’impiattamento io ho bagnato un foglio di carta da forno e ho foderato lo stampo.

Preparato il primo strato, frullare gli spinaci ormai tiepidi e aggiungere un uovo, io in questo caso non ho aggiunto sale perché le acciughe sono piuttosto salate e formare il secondo strato, in fine frullare il merluzzo con un cucchiaio di zenzero, un uovo,  il sale e le erbe aromatiche, io ho un mix di erbe comperate in Provenza dal sapore inconfondibile, ma si può tranquillamente utilizzare rosmarino, maggiorana e timo. Formare l’ultimo strato.

Mettere in forno ventilato per circa 20 minuti a 200°, la si può servire tiepida o calda.

 

Eccoci allo spazio dedicato alle proprietà degli alimenti.

Questa volta tocca alla CURCUMA

Una delle proprietà più sorprendenti della curcuma è l’effetto antitumorale. Questa preziosa pianta, infatti, contrasta l’insorgere della leucemia e di ben otto tipi di tumore che colpiscono colon, prostata, bocca, polmoni, fegato, pelle, reni e mammelle. La curcuma ha inoltre delle eccezionali qualità antiossidanti, perché in grado di trasformare i radicali liberi in sostanze innocue per il nostro organismo. Di conseguenza, è in grado di rallentare l’invecchiamento cellulare. La curcuma ha inoltre notevoli proprietà cicatrizzanti, l’applicazione dei rizomi di curcuma su ferite, scottature, punture d’insetto e dermatiti dona sollievo immediato e velocizza il processo di guarigione. Per quanto riguarda le più importanti proprietà farmacologiche, vanno sicuramente menzionate quelle che favoriscono la produzione della bile e il suo naturale deflusso nell’intestino. Il consumo di curcuma migliora il funzionamento di stomaco e intestino e per di più aiuta a combattere il colesterolo, poiché facilita lo smaltimento dei grassi in eccesso. Questa erba è inoltre un vero toccasana per tutte quelle persone che hanno problemi di digestione. In fine la curcuma è uno dei rimedi naturali più potenti in circolazione contro i dolori articolari e l’influenza.

LA FOCACCIA IN PADELLA

focaccia in padella

 

Ieri sera avevo pochissimo tempo per preparare la cena.. che fare?
poi all’improvviso mi è venuta un’idea geniale!!!

LA FOCACCIA IN PADELLA

Ingredienti
500 gr di farina
200 gr di acqua
100 gr di latte
3 cucchiai di olio
1 cucchiaio di sale
1 bustina di lievito istantaneo

Preparazione
Inserire tutti gli ingredienti nel robot da cucina\impastatrice e lavorare il composto fino ad ottenere un impasto compatto e corposo.

Dividere la pasta in piccoli panetti, stenderli a disco. cercare di renderli piuttosto sottili.
Farcire uno dei dischi con prosciutto cotto e mozzarella o con ripieno a piacere e chiudendo l’impasto con un altro disco di pasta messo sopra. Cercate veramente di stenderli sottili soprattutto nei bordi, perché durante la cottura un pochino si gonfia.

Ungere una padella con un po’ d’olio e cuocere la focaccia per circa 15 minuti, girandola a metà cottura e mantenendo il coperchio sulla padella.
il risultato è veramente ottimo!!!

SMOOTHIES N°1

Partiamo con la sezione detox

smoothie corretta

Primo Smoothies del blog

Preparato ieri sera e messo in un barattolo ermetico, così facendo sono riuscita a portarlo in ufficio oggi per pranzo.

SMOOTHIES N°1

Ingredienti

90 g banana

120 g pera

40 g spinaci freschi

70 g fragole

40 g carote

1 limone

Una spolverata di zenzero (quello fresco sarebbe meglio, io in casa non lo avevo quindi ho ripiegato sullo zenzero in polvere)

240 ml acqua (se dovete portarlo in ufficio il giorno dopo tenete presente che con l’andare del tempo si raddensa)

Preparazione

Inserire la frutta e la verdura lavata e a pezzetti nel frullatore, aggiungere l’acqua e frullare.

Dove è possibile inserirò sotto la ricetta una spiegazione sulle proprietà benefiche di uno degli ingredienti.

In questo caso tocca allo ZENZERO che possiede numerose proprietà:

Migliora la digestione, previene il raffreddore, calma il mal di gola, allevia la nausea, riduce i dolori artritici, combatte il diabete, calma i dolori mestruali, allevia il mal di testa, calma la tosse, distende i muscoli.

BISCOTTI TUTTI DA TUFFARE – ricette della nonna –

SDC10088

 

Come prima ricetta del mio blog voglio proporre una ricetta della tradizione, classici biscotti per la colazione, che piaceranno a tutti.

Ricetta che appartiene al gruppo “ricette della nonna”

BISCOTTI TUTTI DA TUFFARE

200 gr di burro
200 gr di zucchero
1/2 bicchiere d’acqua
500 gr di farina
1/2 bustina di lievito per dolci
sale

Riunite in un pentolino lo zucchero, il burro, il sale e l’acqua. Portate a bollore su fiamma bassa. Quando il burro sarà fuso spegnete il fuoco e lasciate riposare per 20 minuti rigirando spesso.  Setacciate ora la farina con il lievito in una terrina e aggiungete il composto liquido ormai freddo. Lavorate l’impasto prima con un cucchiaio e poi con le mani. Dovrete ottenere un composto omogeneo, a me è rimasto un po’ duretto, ma facile da modellare.

Creare i biscotti in modo da formare dei bastoncini lunghi e stretti e disporli sulla placca rivestita di carta forno.

Preriscaldate il forno a 180°. Cospargete la superficie di zucchero semolato. Infornate per circa 15 minuti. I biscotti dovranno essere dorati esternamente. Lasciate raffreddare e tuffate nel latte!