POPPY SEED CITRUS CAKE – california bakery

Eccola qui in tutto il suo splendore la famosa ciambella ai semi di papavero e arancia di California Bakery.

Un dolce che sa di inverno, una coccola alla quale non si riesce a dire di no, nonostante non ci sia il cioccolato…

Ogni tanto, io e le mie colleghe, quando la giornata e particolarmente impegnativa e abbiamo voglia di coccole ordiniamo il pranzo da California Bakery e ci arriva direttamente in ufficio.

Come si fa a dire di no ai loro piatti, il mio preferito è il loro bagel al salmone, ma anche il resto è da provare, iniziamo quindi con una delle loro torte…

IMG_0985

 

Ingredienti

  • 225 g zucchero
  • – 280 g farina 00
  • – 12 g lievito
  • – 2 g sale
  • – 135 ml succo d’arancia
  • – scorza grattugiata di 1 arancia e ½
  • – scorza grattugiata di 1 limone e ½
  • – 135 ml olio di semi di girasole
  • – 3 uova
  • – 100 g semi di papavero

Per la salsa di arance:

  • – 150 ml succo d’arancia
  • – 150 g zucchero
  • – 100 ml acqua

 

Preparazione

Per l’impasto: in una ciotola versate il succo d’arancia, olio, uova, zucchero, farina, lievito, sale, semi di papavero, scorze di arancia e limone e mescolate tutto insieme solo alla fine. Amalgamate bene con la frusta a mano incorporando aria e fino ad ottenere un composto liscio che abbia una consistenza  a nastro.

Infornare a 170° per 35 minuti circa.

Per la salsa invece versate il succo d’arancia, lo zucchero e l’acqua in un pentolino e fate scaldare continuando a mescolare fino al raggiungimento della densità desiderata.

Infine sfornate la torta, bucherellatela con uno stuzzicadenti e versate sopra un parte della salsa d’arance. Aspettate mezz’ora, togliete la torta dalla stampo e spennellatela con la restante salsa.

Annunci

Tiramisù speciale, alla panna di cocco senza lattosio

foto11

Ragazze ecco a voi la RICETTA, con la R maiuscola, tempo di realizzazione 5 minuti, ci vuole di più a farsi un caffè, risultato voto 10, probabilmente i puristi della cucina e gli affezionati alle ricette della nonna (come mio marito) mi diranno: ” si ma questo non è tiramisù” ed in effetti è vero, ma provate a mettervi nei panni di chi come me è intollerante al lattosio e ha scoperto di dover rinunciare alla panna o comunque alla cremosità di certe ricette, la panna di soia secondo me non è la stessa cosa, spesso ha un retrogusto che non mi fa impazzire, poi un giorno su Pinterest ho scoperto questa astuzia per fare la “panna di cocco” e mi si è accesa la lampadina, devo dire che il risultato è sbalorditivo..   provate e mi raccomando fatemi sapere!!!!!!!!!!!!

Ingredienti

1 lattina da 400 ml di latte ti cocco (io ho usato quello nella foto)

2 cucchiai di zucchero semolato

12 savoiardi

1 tazzina di caffè

2 cucchiai di cacao amaro

Preparazione

Mettere per una notte la lattina di latte di cocco in frigo, in questo modo si separa la parte grassa dall’acqua, aprire la lattina e con un cucchiaio togliere la parte solita, con delicatezza, in modo da prendere solo la parte solidificata, in fondo alla lattina rimarrà l’acqua separata.

Metter in una ciotola e mescolare energicamente con lo zucchero, in modo che non rimangano grumi, io l’ho fatto  a mano, se rimane ancora troppo densa aggiungere un cucchiaio di acqua (quella della bottiglia per intenderci o del rubinetto, non l’avanzo dentro la lattina).

Disporre i savoiardi nella teglia che avete scelto, io ho usato una teglia 20×20 circa, se volete fare due strati o farne una più grande dovete raddoppiare le dosi.

Bagnare i savoiardi con il caffè e spalmare sopra la crema, cospargere il cacao e il gioco è fatto, vi assicuro che il tempo di preparazione è meno di cinque minuti.

se volete la crema può essere aromatizzata con un po’ di cannella ad esempio, ma io la lascerei così perchè è veramente buona.

 

 

Una blogger al mese – Cucinadibarbara

Foto del 04-09-14 alle 21.46

CARTA D’IDENTITÀ

Nome blog: Cucinadibarbara

link: http://www.cucinadibarbara.com

Nome Blogger: Barbara

Età: 42

Professione: in questo momento mi occupo di trasferire la mia famiglia in Messico.

Segni particolari: traslocatrice seriale

 

INTERVISTA

  1. Se fossi un piatto, quale pietanza saresti?

Una vongola, non sai mai, se una volta cucinata, quella vongola, si aprirà.

 

  1. Ci racconti com’è nata l’idea di aprire un blog di cucina?

Vivevo a Londra e insegnavo cucina italiana, da lì l’esigenza di avere un diario on line, dove i miei allievi potessero ritrovare le ricette che avevamo preparato.

 

  1. Da chi hai ereditato questa passione?

Tutta la mia famiglia è appassionata di cibo. Ogni loro discorso inizia al mattino pensando a cosa cucinare e finisce la sera con le domande su cosa si cucinerà il giorno dopo.

  1. Cosa vuol dire essere foodblogger?

Sto cercando anche io  la risposta

 

  1. Chi è il tuo chef preferito?

direi Jamie Oliver , le sue “tips” sono davvero delle chicche.

 

  1. Qual è il tuo ingrediente segreto?

la passione

 

  1. Qual è il tuto ingrediente preferito?

l’uovo, serve per tante ricette e risolve una cena.

 

  1. Qual è il tuo piatto preferito ?

I tortelli di patate con il ragù della mamma

 

  1. Il tuo libro o film preferito che abbia come argomento la cucina?

Ricette d’amore

 

  1. Da dove prendi l’ispirazione per le tue ricette?

dal mercato, dall’umore, dai libri che leggo, i film che guardo, pinterest, le fissazioni che mi attanagliano e mia mamma

 

  1. Qual è la cosa che più ti affascina dell’arte culinaria?

Unire insieme più ingredienti per portare a tavola un piatto che possa parlare dell’amore con cui hai cucinato: è pura magia.

 

12. Cucinare per te è?

prendersi cura

 

13. Qual è la ricetta che fa più spesso?

mah, forse non c’è una ricetta, ho l’esigenza di non cucinare troppo spesso le stesse cose. Forse direi pasta, vongole e fagioli, almeno in questo ultimo mese.

14. Quale quella che non riesce mai?

non riesco mai a  fare una pasta cacio e pepe perfetta, a regola d’arte.

 

15. Quale consiglio daresti ad un foodblogger in erba?

Io non sono nessuno per dare consigli, posso solo dire quello che mi consiglio a me stessa: Di solito mi pongo sempre 3 domande: ho qualcosa di interessante da raccontare oggi ? ho qualche bella foto da mostrare? Corredata di  una ricetta che vale la pene di essere ri/scoperta e scritta con passione? Se una delle 3 risposte è no, il consiglio è di astenersi.

KEBAB DI POLLO

IMG_1109

Si avvicina il weekend, cosa c’è di più bello che mangiare davanti ad un bel film, questo è no dei nostri piatti preferiti e confort food…

Quindi buon weekend a tutti e godiamoci la  nostra casetta, visto che questo weekend dicono che sarà brutto il tempo.

Kebab di pollo

Ingredienti

Per la salsa

60 g  salsa di senape

70 g salsa di pomodoro

1 cucchiaino di sale

2 cucchiai di origano secco

20 g succo di limone

50 ml di olio extravergine di oliva

10 g di aceto di vino bianco

Per il kebub

600 g di pollo io ho usato le cosce e le sovra cosce senza pelle (ho provato con il petto ma rimane troppo stopposo)

6 piadine (vedi la ricetta qui)

2 pomodori a cubetti

200 g insalata

qualche cubetto di formaggio

Preparazione

Mescolare tutti gli ingredienti per la salsa.

Sistemare il pollo crudo in una terrina e versarvi sopra la salsa, e lasciar marinare almeno per 24 h.

Una volta marinato mettere il pollo e a salsa in una padella e cuocere per circa 25\30 minuti. A cottura ultimata disossare il pollo e ridurlo a pezzettini, farcire le piadine con il pollo, l’insalata, i pomodori e salse a piacere, e tutto ciò che la fantasia e la gola ti permettono…

Torta cioccolatino – morbida al cioccolato-

IMG_1123

Ecco a voi una delle mie torte furbe dell’ultimo secondo!!! è sorprendente la velocità di questa torna, si prepara in cinque minuti, poi durante la cottura, se siete state invitate a cena da amici, potete prepararvi in tutta calma.

Provatela e non ve ne pentirete!!!

Ingredienti

200 g cioccolato fondente

200 g burro

200 g zucchero

4 uova

Preparazione

Sciogliere a bagnomaria o nel microonde il burro e il cioccolato fondente, intanto sbattere le uova con lo zucchero, quando risultano spumose aggiungere il burro fuso e il cioccolato sciolto, amalgamare bene e versare in una tortiera (io uso quella con la cerniera), cuocere in forno a 180° per 30 minuti.