Tartare salmone e avocado



Inn questi giorni il caldo si sta proprio facendo sentire, la mia voglia di cucinare è andata in vacanza in montagna, quindi ho dato il via a insalate miste come se non ci fosse un domani, ma oggi avevo voglia di qualcosa di un po’ diverso, poi questi sono due dei mie ingredienti preferiti, e insieme secondo me stanno divinamente.

Ingredienti
400 gr. di salmone fresco
2 avocado maturi
2 limoni o 4 lime
pepe e sale
olio extravergine di oliva;

Procedimento:

Pulire il salmone dalla pelle e dalle lische e tagliarlo a dadini abbastanza piccoli, in una ciotola condire con pepe, sale, olio e succo di limone (o lime), io lo lascio ad insaporire in frigo per una mezz’ora circa.

Nel frattempo sbucciare e pulire gli avocado, tagliate la polpa anch’essa a dadini, aggiungere il tutto al salmone precedentemente condito.
Trasferite il composto in un coppa pasta per dargli la graziosa forma a coppetta, irrorare ancora un po’ con olio e limone.

Annunci

PILLOLE DI UNA FETTA DI VITA-l’acqua

ingredienti

Chi mi conosce sa che mi piace sperimentare ed usare anche ingredienti un po’ diversi, però ogni ingrediente ha una storia, le sue proprietà e le sue caratteristiche, in questi angoli veloci vedremo di approfondire LE PROPIETA’ DEGLI ALIMENTI.

Riprendendo una rubrica che facevo all’inizio del blog alla fine delle ricette.

Ho in mente un’altra novità per fine mese, quindi se siete curiosi rimanete sincronizzati!!!!

Mi sembrava d’obbligo iniziare con l’acqua, visto che come tutti sappiamo, il nostro corpo è composto principalmente da acqua. L’acqua serve per la digestione, per l’assimilazione e la distribuzione dei nutrimenti e per l’eliminazione delle sostanze di scarto e delle tossine. E’ inoltre essenziale per la regolazione della temperatura corporea, che avviene attraverso la sudorazione e la respirazione.

E’ un liquido che protegge il cervello e il midollo spinale. Persino per muoversi il corpo ha bisogno dell’acqua che agisce come lubrificante di articolazioni e tessuti.

Avete mai pensato anche in cucina quanto sia fondamentale, ma lo sapete che per i lievitati è necessario utilizzare un acqua con meno residui possibili, in modo da non inibire la lievitazione? e nei fritti, spesso per fare la pastella è necessaria l’acqua gasata…

Quindi, siamo certi che l’acqua non è tutta uguale, spesso capita di assaggiare una marca diversa di acqua e sentire un sapore nuovo, sembra impossibile perchè a vederla pare tutta uguale, ma in realtà non è così!

Quindi la prossima volta che utilizzare l’acqua in una ricetta non pensate che sia soltanto acqua mi raccomando!!!

 

 

Spaghetti di segale ai frutti di mare

spaghetti frutti di mare integrali

Si lo so, lo so, non ho scuse, sono sparita, ma tutti gli anni questo periodo per me è delirante, il lavoro non si capisce come mai ha un picco di crescita, manco prendesse anabolizzanti, si sta fuori casa molto di più, quindi il tempo per scrivere si riduce a zero!!! e questi sono i risultati, anche se giuro cucino, magari cose fresche e leggere, perchè questa primavera assomiglia molto di più ad una estate!! fa già caldissimo e io sono molto molto contenta!!

Oggi è una domenica di quelle lente, ieri è stata una giornata campale, abbiamo portato Matteo in un parco divertimenti vicino a casa nostra, siamo arrivati a casa tutti cotti, quindi a letto come le galline, nonostante volessi stare sveglia per vedere la finale di Champions, vi confesso che avrei “gufato” 😛 , la mia fede non è bianco nera.

Comunque tutto questo per dirvi che questa mattina sveglia presto, fuori c’era un bel fresco perchè questa notte ha piovuto, i miei uomini sono in giro per casa a fare non so cosa e io finito di stirare mi sono messa a scrivere, era d’obbligo dedicare almeno una mezz’oretta al mio amatissimo blog…

Oggi  che ne dite se prepariamo degli spaghetti particolari perchè fatti con la farina di grano saraceno, ora li trovo facilmente al supermercato, una volta era più difficile trovare paste fatte con farine nuove.

Spaghetti ai frutti di mare

Ingredienti

400 g spaghetti
300 g di cozze
300 g di vongole
6 scampi
una manciata di gamberi
300 g di calamari
300 g di polpa di pomodoro
1 spicchio d’aglio
150 ml di vino bianco secco
olio extravergine
sale

Preparazione
Possibilmente prendete le cozze già pulite dal negozio, ma fate attenzione che non rimanga attaccato quel malefico filetto nero.
Io uso le vongole surgelate, altrimenti ci vuole molto più tempo e bisogna metterle a bagno ecc.
Quindi procedo così, mentre l’acqua bolle e preparo gli spaghetti, dopo aver fatto scongelare le vongole e le ho lasciate a scalare in uno scolapasta, lavo sotto l’acqua fredda tutti i “pesci”.
In una padella molto larga faccio scaldare un filo d’olio e metto a soffriggere l’aglio, metto nella padella i calamari puliti e tagliati a striscioline, cuocio per circa 10 minuti, aggiungo i gamberetti puliti e gli scampi e bagno tutto con il vino bianco, quando il vino è sfumato aggiungo la polpa di pomodoro. In ultimo aggiungo cozze e vongole.
Scolo gli spaghetti un paio di minuti prima della fine della cottura e li butto nel sugo che ho lascito un po’ lento e li faccio saltare in padella per il restante tempo di cottura degli spaghetti, li accompagno a tavola con un buon peperoncino tritato, in modo che chi ama il piccante possa essere accontentato, io non lo metto direttamente dentro alla pasta perchè non tutti lo gradiscono, soprattutto i bambini.
E anche questa domenica buon appetito amici!!!