Gnocchi di zucca

IMG_1202.JPG

Come al solito io vado contro corrente, di solito i buoni propositi si fanno all’inizio dell’anno, io invece a dicembre mi metto d’impegno e riprendo in mano il mio blog, un po’ trascurato nell’ultimo periodo, ma mi piace così tanto costruirlo piano piano che la mancanza di tempo non deve essere una scusa valida.
Quindi coraggio, rimbocchiamoci le maniche e chiacchieriamo un po’, oggi è stata una domenica lenta, dopo due giorni un po’ caotici!
Matteo oggi non era in gran forma, e visto il freddo di questo weekend, abbiamo deciso di rimanere a casa, la mia domenica ideale, poi nel pomeriggio si è messo anche a nevicare, meglio di così, la domenica per me è bellissimo rimanere a casa, anche perchè è l’unico giorno che posso coccolare la mia famiglia preparando qualche piatto un po’ più elaborato, oggi ho deciso di fare gli gnocchi alla zucca e condirli semplicemente con burro e salvia, io adoro la zucca e se anche tu come me hai provato a mangiarla anche a colazione, ma questa è un altra storia, allora devi provare anche i miei gnocchi, paradisiaci, garantito… e ora al lavoro.

INGREDIENTI

1 kg di zucca
300 g di farina 00
1 uovo
parmigiano grattugiato
burro
sale
noce moscata
salvia

PREPARAZIONE
Cuocere la zucca al vapore, inserire la vaporiera in una pentola dopo aver aggiunto l’acqua, che deve arrivare fino a sfiorare il cestello della vaporiera ma non superarlo, da quando bolle ci vorranno circa 10 minuti, per vedere se è cotta infilzarla con la forchetta, deve essere morbida.
Schiacciare la zucca con la forchetta, impastare il purè ottenuto con la farina e l’uovo, regolare di sale e aggiungere una spolverata di noce moscata.
Il composto è pronto quando dopo averlo lavorato salgono delle bolle in superficie, se l’impasto dovesse diventare troppo duro aggiungere un po’ di latte.
Nel frattempo mettere a bollire una pentola con l’acqua, formare gli gnocchi aiutandosi con due cucchiai, formando delle piccole quenelle, quando gli gnocchi vengono a galla sono pronti e si possono condire a piacere, secondo me l’ideale è un condimento delicato che non compre il sapore della zucca.

Annunci

Biscotti per cani home made

foto18.jpg

Natale uguale regali, ogni anno mi piace stupire parenti e amici con i regali, la maggior parte li acquisto, ma adoro accompagnare i regali con cose fatte da me, i mie preferiti sono i biscotti, ma in questo caso sono biscotti un po’ speciali, volevo sorprendere la mia amica preparando dei biscotti per il suo amico a 4 zampe, ho guardato un po’ nel web, mi sono fatta ispirare e questo è quello che ne è venuto fuori, spero che l’idea vi piaccia.
Ingredienti
300 g di farina 00
70 g di formaggio tipo fontina
25 g di parmigiano
80 g di mela precedentemente frullata
2 cucchiai di olio di oliva
3 cucchiai di acqua
Procedimento
Un una ciotola unire la farina, il formaggio il parmigiano, ed amalgamare, ora unire gli ingredienti umidi, la purea di mele, l’olio e l’acqua, mescolare energicamente fin che l’impasto non risulta omogeneo.
Su un piano infarinato stendere l’impasto con il mattarello e ritagliare delle formine a piacere.
Cuocere in forno per mezz’ora circa a 180°

Muffin vegani ai mirtilli di Gwyneth Paltrow

muffin ai mirtilli.jpg

Lo so lo so sono una pigrona, chiedo scusa, sono sparita, ma cosa ci volete fare io sono nata in estate e quando iniziano i primi freddi io vado in letargo, non ho voglia fare niente, se non accoccolarmi sul divano, coperta, tazza di tisana fumante e un bel libro, di quelli che quando inizi non riesci a smetter di leggere, invece no, ci sono sempre mille cose da fare, quindi ieri (che era domenica) stavo sfogliando il libro di ricette di Gwyneth Paltrow, spalmata sul divano e avvolta nella mia coperta preferita, così tanto per rifarmi gli occhi, adoro in modo smisurato i libri di ricette, soprattutto quelli belli con le foto, tante foto.

La ricetta mi ha ispirata, giusto per fare qualcosa di diverso e un po’ sano per merenda, ovviamente il momento relax è finito e mi sono messa subito all’opera.

Ingredienti

125 g olio di semi

125 g latte di soia

125 g sciroppo d’acero

60 g sciroppo d’agave chiaro

130 g farina di farro integrale

2 cucchiai di lievito per dolci

Mezzo cucchiaino di sale

300 g di mirtilli o marmellata di mirtilli

Preparazione

In un robot da cucina mescolare l’olio, il latte di soia, lo sciroppo d’acero, lo sciroppo d’agave, la farina di farro. Mescolare fino a quando guardando il composto, con il robot da cucina fermo, salgono delle bolle sulla superficie.

Aggiungere il lievito, mescolando piano, magari aiutarsi con un goccio di latte di soia per scioglierlo.

Nei tipici stampi da muffin versare un cucchiaio di composto, adagiare qualche mirtillo e ricoprire con altro composto, i pirottini devono essere riempiti per metà.

Cuocere in forno a 180° per 20 minuti.

Ecco una coccola per questi pomeriggi in cui fa buio presto e il profumo di muffin invade tutta la casa.

BACI DI DAMA RUSTICI

Vi regalo una coccola dopo tanto tempo che non ci sentiamo, lo so che non mi dedico al blog da molto, ma tornata dalle ferie sono stata assorbita dai ritmi sempre più frenetici, in più abbiamo deciso di fare qualche lavoretto in casa, sono quelle cose che mi danno un sacco di soddisfazione quando è tutto perfetto e in ordine, ma mentre li fai che fatica, come dico io non si vede mail la luce in fondo al tunnel, confesso che ho ancora uno scatolone pieno di bicchieri balloon da lavare e asciugare, mentre sistemavo le cose che tolte dai mobili e messe negli scatoloni, per il periodo dei lavori, mi chiedevo ma quando mi sono spostata questi bicchieri cosa li ho comperati a fare? Si rompono solo a guardarli, per ora nessuna vittima, mi manca però quest’ultimo scatolone che non trovo la forza (e il tempo) di sistemare, a voi non capita mai, alla fine di un lavoro che vi ha impegnato molto non aver voglia di fare l’ultimo sforzo?

Piuttosto che fare quell’ultimo sforzo ieri io e Matteo (il mio piccolo super eroe, infatti ha cucinato vestito da Spiderman) abbiamo fatto i biscotti, sono stati un po’ uno svuota dispensa, avevo un po’ di mandorle, un po’ di farina di mais ecc. Ma il risultato è stato apprezzato da tutti!!!

Ingredienti

100 g di farina di mais

90 g farina 0

120 g di burro

50 g di zucchero di canna

80 g di mandorle

1 uovo

per la farcitura 

50 g di cioccolato fondente

Preparazione

Tritare le mandorle finemente, mescolare insieme tutti gli ingredienti, il burro deve essere morbido, una volta ottenuto un composto compatto, formare delle piccole palline che verranno adagiate sulla teglia coperta di carta da forno.

Cuocere in forno 20 minuti a 180°.

Una volta cotte lasciar raffreddare, a questo punto far quindi sciogliere il cioccolato fondente, poi versare una goccia di cioccolato sulla base appiattita di un biscotto, accoppiarlo con un altro. Lasciar raffreddare.

Pane lievito madre

IMG_1223

Sono state settimane veramente intense, poi il caldo, che quest’estate mi ha accontentata però mi ha tenuta un po’ lontana dalla cucina, devo essere sincera, ma con queste giornate secondo me è un delitto stare chiusi in casa, ne abbiamo approfittato per prendere il sole e fare qualche bagno in piscina, quando ce vo ce vo!!!!!
Nello stesso tempo però mi sentivo in colpa ad aver abbandonato Iolanda da sola, qualcosa dovevamo pur fare, quindi mi sono armata di coraggio, ed ho pensato con il caldo il lievito dovrebbe essere avvantaggiato.. quindi ho impastato il mio PANE!
Ed ecco il risultato…
PANE CON LIEVITO MADRE
Ingredienti

150 g di lievito
500 g di farina 0
300 g di acqua
2 cucchiaini di sape fino

Preparazione
Ora vi metto il procedimento passo passo, con gli orari, perché quando ho iniziato ad utilizzare la pasta madre capire le varie fasi e trasportarle in orari è la cosa che mi ha creato maggiori problemi…
H 6.30 ho tirato fuori Iolanda dal frigo
H 9.30 ho rinfrescato Iolanda, ho messo da parte 150 g di pasta madre in una ciotola coperta da pellicola trasparente, il resto l’ho rimesso nel barattolo per la prossima volta.
H 12.30 ho impastato il pane, ho sciolto il lievito con l’acqua in una ciotola aiutandomi con una forchetta, poi ho aggiunto la farina poco alla volta, trasferito tutto sul piano di lavoro infarinato ed ho continuato ad impastare, ho sparso sul piano il sale e l’ho incorporato così al panetto, continuando ad impastare. Quando ho ottenuto un impasto liscio e compatto ho messo il tutto a riposare e lievitare per 4 ore in una ciotola di coccio coperta da pellicola trasparente.
H 16.30 ho tolto l’impasto dalla ciotola, ho fatto le pieghe e ho dato forma al pane, ho trasferito il tutto su una teglia e ho lasciato riposare per un’altra ora.
h. 17.30 ho informato il pane, ma prima ho fatto un taglio verticale sulla pagnotta, che ho fatto cuocere per circa 15 minuti in forno già caldo a 250°, abbassate poi la temperatura a 200 °C e continuate la cottura per altri 30-40 minuti circa, io nel forno metto sempre una ciotola di acqua che durante la cottura evapora e non fa seccare troppo il pane.

Frittelle di fiori di zucca e non solo

IMG_1261

Devo dire che noi siamo proprio fortunati, mio suocero tutti gli anni fa l’orto e spesso qualche prelibatezza arriva anche da noi!!!

Quando arrivano i fiori di zucca freschi non posso che cimentarmi con le frittelle di zucchine e fiori di zucca, questa è la ricetta della Nonna Melina (mia suocera) anche se non posso assicurarvi che sia la ricetta originale perché lei va a occhio, io ho provato a riproporla e mi sembrano molto simili.

Ovviamente da buona donna del sud la nonna non lesina con olio e condimenti vari, ma una volta ogni tanto si può anche fare no??

Ingredienti

200 ml di acqua frizzante

2 uova

250 g di farina

3 zucchine

6\7 fiori di zucca

2 cucchiai di parmigiano

Sale e pepe

Olio per friggere.

Preparazione

Pulire le zucchine e tagliarle con una grattugia a fori larghi e mettere da parte. Pulire i fiori di zucca, togliere il postillo e pulirli delicatamente da eventuali residui di terra, io li immergo uno alla volta in una bacinella di acqua, perché se vengono messi sotto l’acqua corrente rischiano di rompersi. Nel frattempo preparare la pastella, mescolare le uova la farina e l’acqua avendo l’accortezza di non lasciare grumi, unire il pepe, il sale e il parmigiano. Unire alla pastella le zucchine e i fiori si zucca, magari tagliati a metà.

Preparare l’olio, non lesinare con l’olio, perché paradossalmente meno olio si mette e più i cibi vengono unti, l’olio deve essere bel caldo, non mi ricordo dove ho visto un trucco che ormai uso sempre per scoprire se l’olio è caldo, immergo uno stuzzicadenti, se lo stuzzicadenti si riempie di bollicine allora vuol dire che l’olio è pronto. A questo punto con un mestolo prendere parte del composto e versarlo nella padella cercando di fare un mucchietto, che si solidificherà all’istante e formerà la nostra frittella.

Continuare così fino a finire tutta la pastella.

Mi viene già l’acquolina in bocca, mi sa che questa sera chiedo ai nonni se hanno un po’ di fiori di zucca da darmi!!!

Granita pompelmo rosa

Oggi mi aspetta un pomeriggio da casalinga disperata, quando sono scesa dal treno volevo andare a prendere un gelato prima di trasformarsi in “Valeria ordinet”, poi ho pensato che a casa avevo tutto il necessario per fare una fantastica granita ristoratrice, quindi eccomi qui a sorseggiare e a postare in diretta, direttissima la ricetta.

Ingredienti

1 pompelmo rosa

200 g di ghiaccio

50 g di zucchero o fruttosio

Preparazione

Pelare a vivo il pompelmo, abbiate l’accortezza di eliminare il più possibile la pellicola bianca, altrimenti la granita risulta amara.

In un frullatore potente mettere tutti gli ingredienti e frullare per 40/50 secondi a velocità massima.

 Servite subito

Semplice, pratico ed economico

Il prodotto preferito del mese – giugno – spesa Esselunga on-line –

PicMonkey Collagedef

Questo è uno di quei periodi in cui penderei un costume da bagno, crema solare , una salvietta e mi trasferirei al mare, fino all’arrivo dell’autunno.
Ma non si può, quindi quando ho le pile così scariche ogni aiuto è prezioso, il PREFERITO del mese di giugno è strato senz’altro la spesa all’Esselunga fatta ON-LINE .
Mi ha salvato in diverse occasioni.
Già io adoro il supermercato Esselunga, la spesa on-line poi la vedo una soluzione ottima, soprattutto per noi mamme che abbiamo una vita così frenetica.
Parto con ordine, spero di riuscire a spiegare bene il tutto.
1) Ovviamente bisogna creare un account ed avere a disposizione internet e un indirizzo di posta. Da poco tempo è possibile anche utilizzare lo smartphone per fare la spesa ed è comodissimo, visto che spesso faccio la spesa in treno mentre torno a casa, poi nel paragrafo astuzie vi rivelo i miei trucchi.
2) Una volta creato l’account è facilissimo navigare nel sito, i prodotti sono divisi per categoria, ma in alto c’è anche il campo cerca che permette di fare una ricerca veloce. Nel lato sinistro una volta inserito il prodotto nel carrello è monitorabile lo scontrino così si sa in tempo reale il totale della spesa e anche l’elenco dei prodotti acquistati.
3) Una volta riempito il carrello e terminata la spesa si passa alla consegna, ultimamente a mio avviso sono anche aumentate le fasce orarie disponibili, si può scegliere l’indirizzo di consegna e la spesa viene portata alla porta di ingresso di casa, il costo è di  7,90 euro (6,90 euro per gli ordini con importo superiore a 110 euro) ma ci sono anche agevolazioni per disabili o anziani, il tutto spiegato qui, spesso ci sono promozioni che permettono di avere la consegna addirittura gratuita, se si pensa che l’Esselunga più vicino alla mia abitazione è a 10 km in una strada piuttosto trafficata, direi che la convenienza c’è comunque.
4) Ora passiamo alle ASTUZIE, io mi sono organizzata così, le prime volte ci ho messo un po’ più di tempo ora vado come un treno, è possibile fare una lista dei prodotti preferiti che uno acquista sempre, ovviamente io l’ho fatta, la tengo da parte fino alla fine, ora vi spiego come faccio, prendo il volantino dell’Esselunga della mia zona e mi segno le offerte che mi interessano e le cerco direttamente con il tasto cerca, purtroppo non sempre ci sono tutte le offerte che sono presenti sul volantino ma la maggior parte si, poi mi dedico alle offerte che sono presenti on-line, che spesso si sovrappongono a quelle del volantino, in fine aggiungo i prodotti presenti sulla mia lista della spesa, che compilo prima di iniziare la spesa, in fine un ultima occhiata alla lista dei preferiti, giusto per essere sicura di non dimenticarmi niente e il gioco è fatto.
ho provato in passato a fare la spesa a ruota libera senza organizzarmi così, ma vi assicuro che ci ho messo il doppio del tempo.
Un’altra cosa che faccio spesso e preparare il carrello pieno dei prodotti che preferisco e aspettare che sia disponibile la data che mi interessa, io lo faccio soprattutto quando vado in vacanza per un lungo periodo, il giorno dopo il ritorno mi faccio recapitare la spesa a casa, meno sforzo di così!!!!

Insomma credo che da questa descrizione si capisca che io sono entusiasta di questo servizio, ora hanno iniziato anche altri supermercati a fare la consegna a casa o il ritiro in negozio, ma o non consegnano nella mia zona o sono supermercati che non mi piacciono, quindi per ora continuo con il mio primo amore.

Spero che questa nuova rubrica del prodotto del mese preferito vi piaccia, io sbircio sempre quelle delle mie colleghe blogger e mi diverto un sacco a vedere i loro gusti e soprattutto a carpire qualche segreto.

Ovviamente se avete domande io sono pronta a rispondere,  io non sono in alcun modo remunerata per questa recensione, magari!!!, ma è frutto della mia esperienza e del mio giudizio.

Alla prossima allora, vi aspetto.

saluti

 

Tartare salmone e avocado



Inn questi giorni il caldo si sta proprio facendo sentire, la mia voglia di cucinare è andata in vacanza in montagna, quindi ho dato il via a insalate miste come se non ci fosse un domani, ma oggi avevo voglia di qualcosa di un po’ diverso, poi questi sono due dei mie ingredienti preferiti, e insieme secondo me stanno divinamente.

Ingredienti
400 gr. di salmone fresco
2 avocado maturi
2 limoni o 4 lime
pepe e sale
olio extravergine di oliva;

Procedimento:

Pulire il salmone dalla pelle e dalle lische e tagliarlo a dadini abbastanza piccoli, in una ciotola condire con pepe, sale, olio e succo di limone (o lime), io lo lascio ad insaporire in frigo per una mezz’ora circa.

Nel frattempo sbucciare e pulire gli avocado, tagliate la polpa anch’essa a dadini, aggiungere il tutto al salmone precedentemente condito.
Trasferite il composto in un coppa pasta per dargli la graziosa forma a coppetta, irrorare ancora un po’ con olio e limone.

PILLOLE DI UNA FETTA DI VITA-l’acqua

ingredienti

Chi mi conosce sa che mi piace sperimentare ed usare anche ingredienti un po’ diversi, però ogni ingrediente ha una storia, le sue proprietà e le sue caratteristiche, in questi angoli veloci vedremo di approfondire LE PROPIETA’ DEGLI ALIMENTI.

Riprendendo una rubrica che facevo all’inizio del blog alla fine delle ricette.

Ho in mente un’altra novità per fine mese, quindi se siete curiosi rimanete sincronizzati!!!!

Mi sembrava d’obbligo iniziare con l’acqua, visto che come tutti sappiamo, il nostro corpo è composto principalmente da acqua. L’acqua serve per la digestione, per l’assimilazione e la distribuzione dei nutrimenti e per l’eliminazione delle sostanze di scarto e delle tossine. E’ inoltre essenziale per la regolazione della temperatura corporea, che avviene attraverso la sudorazione e la respirazione.

E’ un liquido che protegge il cervello e il midollo spinale. Persino per muoversi il corpo ha bisogno dell’acqua che agisce come lubrificante di articolazioni e tessuti.

Avete mai pensato anche in cucina quanto sia fondamentale, ma lo sapete che per i lievitati è necessario utilizzare un acqua con meno residui possibili, in modo da non inibire la lievitazione? e nei fritti, spesso per fare la pastella è necessaria l’acqua gasata…

Quindi, siamo certi che l’acqua non è tutta uguale, spesso capita di assaggiare una marca diversa di acqua e sentire un sapore nuovo, sembra impossibile perchè a vederla pare tutta uguale, ma in realtà non è così!

Quindi la prossima volta che utilizzare l’acqua in una ricetta non pensate che sia soltanto acqua mi raccomando!!!