Intervista Angelina in cucina

Finalmente torniamo con le vecchie buone abitudini, le nostre interviste, oggi tocca ad una amica che si è trasferita oltre manica.

La bellezza del web è anche questo, sentire vicine le persone che stanno a tanti km di distanza da noi.

Ora vediamo Angela cosa ci racconta…

image1

Nome blog: Angelina in cucina

link: www.angelinaincucina.com

Nome Blogger: Angelina 

Età: 38

Professione: personal assistant di giorno, blogger nel tempo che mi resta

Segni particolari: Mangiona senza fondo

 

INTERVISTA

1.Se fossi un piatto, quale pietanza saresti?

Una lasagna, senza ombra di dubbio. 

2.Ci racconti com’è nata l’idea di aprire un blog di cucina?

La passione per la cucina l’ho sempre avuta, adoro mangiare e adoro cucinare. Quindi ho pensato:”Perché non condividere con altri le mie ricette?”. 

3.Da chi hai ereditato questa passione?

Nonna e mamma. Le mie due maestre

4.Cosa vuol dire essere food blogger?

Avere molti props per casa, fotografare i cibi prima di mangiarli mentre amici e parenti ti guardano in cagnesco, impazzire per posate e piatti vecchi al mercato dell’usato e sfondi di legno come non ci fosse un domani. A volte alcuni li ho recuperati anche dai posti più impensati. 

5.Chi è il tuo chef preferito?

Al momento Peppe Guida, un uomo un mito. 

6.Qual è il tuo ingrediente segreto?

Paprika affumicata. La adoro.

7.Qual è il tuto ingrediente preferito?

Direi l’olio extravergine

8.Qual è il tuo piatto preferito ?

Senza dubbio la lasagna. 

9.Il tuo libro o film preferito che abbia come argomento la cucina?

Il mio! “Io non sono a dieta!” 

10.Da dove prendi l’ispirazione per le tue ricette?

Ultimamente soprattutto da Facebook, ho scoperto un gruppo meraviglioso della mitica Rosella Errante che tratta di cibi cotti in vasocottura. Mi ha cambiato davvero la vita. 

11.Qual è la cosa che più ti affascina dell’arte culinaria?

Hai detto bene: l’arte. Amo tanto la cucina tradizionale delle nonne quanto quella molecolare. Il bello è che non si finisce mai di imparare. 

12.Cucinare per te è?

Amore. Per te e per quelli per cui cucini. 

13.Qual è la ricetta che fa più spesso?

Risotti e pasta. Adoro la pasta in tutte le salse. Letteralmente. 

14.Quale quella che non riesce mai?

Il brasato al vino rosso. Non ci provo neanche. 

15.Quale consiglio daresti ad un foodblogger in erba?

Di blog di cucina ormai ne è pieno il web, ma ognuno a suo modo è diverso e può insegnare qualcosa di nuovo. Conosco blogger che hanno migliaia di lettori e persone che ne hanno poche centinaia, ma entrambi sono a loro modo contenti dei loro risultati perché hanno trovato la loro “nicchia” ed il loro pubblico. Quindi consiglio di coltivare sempre la propria passione, senza dare troppa importanza ai numeri.

 

Annunci

Carciofi ripieni

Questa è una di quelle che io definisco le ricette furbe, ci vuole 5 minuti a prepararla, è gustosa e pure sana.

Ingredienti

4 carciofi

8 cucchiai di parmigiano grattugiato

4 cucchiai di pangrattato

Olio

Prezzemolo

Sale

Pepe

Preparazione

Pulire i carciofi dal gambo e dalle foglie più dure, una volta che i carciofi sono lavati e puliti sono pronti da riempire, l’ultima cosa che resta da fare è cercare di aprirli fino ad arrivare nel mezzo, dove ci sono le foglie più tenere, ma che possono nascondere delle spine, cercare di eliminare tutte le spine, allargare bene le foglie dei carciofi.

In una ciotola mischiare il parmigiano, il pangrattato, un pizzico di sale, un pizzico di pepe, uno o due cucchiai di olio extra vergine di oliva e una manciata di prezzemolo.

Aiutandosi con un cucchiaio riempire i carciofi.

In fine disporre i carciofi in piedi in una casseruola, incastrarli in modo che non cadano, aggiungere un po’ di olio e mettere sul fuoco, se durante la cottura dovessero asciugarsi troppo aggiungere un piccolo mestolo di brodo, senza bagnare troppo il ripieno, cuocere per circa un’ora coperti.

Tortino di patate tutto a crudo

 

Mamma mia le settimane volano veramente e io non mi voglio rassegnare, quindi cerco sempre qualche scorciatoia gustosa per accontentare i miei due uomini, i pomeriggi sono sempre più pieni, al lavoro non ne parliamo, quando arrivo a casa non vedo l’ora di preparare qualcosa che sia anche una coccola e questo ricetta è una di quelle, servono davvero pochissimi ingredienti ed è buona buona.

Ingredienti

3 o 4 patate

1 hg di prosciutto cotto

300 g di formaggio tipo latteria, o quello che avete in casa

2 o 3 cucchiai di parmigiano frattuggiato

Preparazione

Sbucciare e tagliare a fettine di circa 2 mm le patate, tagliare il formaggio a fettine sottili, in una teglia per il forno disporre il primo strato di patate, poi alternare il prosciutto e il formaggio, bisogna fare 3 strati in questo modo.

Quando tutti gli ingredienti sono stati messi nella teglia l’ultimo strato deve essere quello fatto di patate, sull’ultimo strato cospargere i due cucchiai di  parmigiano grattugiato, far cuocere in forno per circa 25\30 minuti a 180°, regolatevi con il vostro forno.

Dicono che nei prossimi giorni farà ancora più freddo di quanto ha fatto fin ora, questa mi sembra una ricetta perfetta per coccolarsi a casa dopo un interminabile giornata di lavoro.

Crespelle VEGAN di grano saraceno con verdura

Questa è una schiscetta sfiziosa, l’altro giorno stufa di portarmi al lavoro insalata e tonno in scatola,  ho sfogliato i miei libri di cucina prendendo ispirazione qua e la ne è uscita questa ricetta, il risultato non è niente male.

INGREDIENTI per le crespelle

400 ml di latte di soia

100 g di farina di grano saraceno

50 g di farina integrale

1 cucchiaio di farina di ceci

1 cucchiaino di lievito per torte salate

noce moscata

paprika

sale

INGREDIENTI per il ripieno

1\2 carciofo

1\2 carota

3 o 4 foglie di radicchio

1\2 zucchina

100 g di ceci cotti

limone

sale

pepe

olio extravergine di oliva

Preparazione

Un una ciotola capiente unire tutti gli ingredienti per le crespelle, mescolare energicamente con una frusta, quando il composto è ben amalgamato lasciar riposare per 15 minuti.

In un pentolino non troppo grande, sul fuoco,  mettere un filo di olio lasciar scaldare e versare un mestolo del composto, cuocere fin che si forma la crepes, procedere fino al completamento della pastella. A me sono venute circa 7 crepes.

Una volta cotte le crepes è la volta della verdura, in un pentolino con un filo di olio saltare della verdura a piacere, aggiungere un pizzico di sale e aromi a piacere.

Mentre la verdura cuoce si può preparare l’hummus di ceci (le varianti sono infinite, si possono usare ceci, fagioli lenticchie, piselli)

In un frullatore versare i ceci il succo di mezzo limone e l’olio, frullare il tutto fin che non diventa cremoso.

Ora assembliamo il piatto, spalmare la crema di ceci sulla crespella, aggiungere la verdura e chiudere.

et voilà il piatto è fatto, pronto per essere portato con voi al lavoro.

Pesto di di zucchine

Ode alle zucchine, io le adoro, secondo me sono estremamente versatili, noi a casa ne facciamo largo, larghissimo uso, si accosta bene con una miriade di sapori, poi questa ricetta può essere utilizzata in tanti modi e all’occorrenza anche surgelata e tenuta pronta per ogni evenienza.

volendo oltre agli ingredienti che ho elencato qui sotto si può aggiungere qualche foglia di basilico, ma purtroppo nonostante ami moto il sapore lo trovo veramente difficile da digerire, quindi in cucina ormai non ne uso quasi più!!!

INGREDIENTI

3\4 zucchine

1 manciata di mandorle

2 cucchiai di grana grattugiato

2 cucchiai di olio

1 pezzetto piccolo di cipolla (noi a casa ne usiamo pochissima)

PREPARAZIONE

Con una grattugia tagliere le zucchine fini, in una padella mettere a soffriggere la poca cipolla con un filo d’olio, aggiungere le zucchine, salare, pepare e saltarle in padella per una decina di minuti, quando saranno morbide metterle a raffreddare in uno scolapasta, in modo che l’acqua in eccesso venga eliminata.

Una volata che le zucchine si sono raffreddate in un frullatore frullare tutti gli ingredienti e il gioco è fatto, è un pesto molto versatile che si può usare per numerose cose, su dei crostini come antipasto per esempio, per condire la pasta.

Io in questo caso ho fatto saltare in padella una decina di gamberoni, già sgusciati, li ho sfumati con un po’ di vino bianco, ho condito la pasta con il pesto e ho adagiato sopra il piatto i gamberoni, è una ricetta che fa molta scena, ma in realtà è molto semplice da preparare.

Biscotti di avena, senza… grassi, burro e olio

Ma BUON ANNO…

E’ stato un inizio anno fantastico, siamo stati qualche giorno in montagna, c’era un sacco di neve e ci siamo divertiti proprio tanto. Siamo tornati da un paio di giorni, anche passare qualche giorno di vacanza a casa non è affatto male, ho sperimentato un sacco di ricette da condividere con voi, quindi preparate il blocco degli appunti.

L’altro pomeriggio quando siamo arrivati, dopo il viaggio, non avevo voglia di andare a fare la spesa, però non avevo nulla per la colazione del giorno dopo, quindi mi sono inventata dei biscotti con quello che avevo in casa, e devo dire che il risultato non è affatto male, sono anche velocissimi da fare.

Curiosi?

Ecco la ricetta….

INGREDIENTI

250 di fiocchi di avena

170 g di farina 00

100 ml di latte di mandorla

4 cucchiai di gocce di cioccolato

2 cucchiai di zucchero di canna

2 uova

8 g di lievito

PREPARAZIONE

Se volete frullare i fiocchi d’avena metteteli in un robot da cucina e impastate tutto li, ma si possono anche impastare semplicemente in una ciotola, dipende dal vostro gusto, se volete che i fiocchi di avena non si sentano troppo come consistenza nei biscotti è meglio frullarli un po’, io invece li ho lasciati piuttosto grossi.

Quindi in una ciotola mettere i fiocchi d’avena, la farina, lo zucchero di canna, le uova e mescolare molto bene, aggiungere il latte e continuare a mescolare, la consistenza deve essere piuttosto cremosa. Quando è tutto amalgamato bene aggiungere il lievito e le gocce di cioccolato.

Nel frattempo accendere il forno ventilato a 180°.

In una teglia rivestita di carta forno disporre il composto a cucchiai, abbastanza distanziati l’un l’altro, schiacciare leggermente il composto, in modo che assuma la forma di un biscotto, mettere in forno a 180° per circa 20/25 minuti,  prima di sfornarli controllate che  il contorno sia bello colorito e controllate che siano cotti in mezzo.

E il gioco è fatto, tempo di preparazione 10 minuti, con la cottura totale 30.

 

Sale aromatico – regali di Natale

 

IMG_1473.JPG

Ecco all’ultimo capitolo, lunedì è natale, se ci fossero anche qui gli emoticon userei la faccina tipo urlo di Munch, un po’ mi spiace che il tempo voli via così in fretta, tanto lo aspettiamo il natale, poi quando arriva mi viene sempre un po’ di tristezza, ma questo non è il momento, questa settimana bisogna correre, correre, acquistare gli ultimi regali (per fortuna io sono a posto da questo punto di vista), impacchettarli tutti (ecco qui sono un po’ più in difficoltà, Matteo è sempre in giro e farlo di nascosto mi risulta moltoooo diffficile) comunque veniamo a noi, ecco un’altra ricetta veloce veloce per chi è in dietro con i regali di natale e ha bisogno di qualche idea!!!

Ingredienti – per un vasetto –

250 g di sale grosso

1 cucchiaino rosmarino secco

1 cucchiaino basilico secco

1 cucchiaino di cipolla secca

1 spruzzata di pepe nero

3\4 bacche di ginepro

Preparazione

In un frullatore mettere tutti gli ingredienti e frullare fin che si riduce tutto in polvere.

Mettere nei vasetti, etichetta, un bel fiocco ed è tutto pronto per essere regalato.

Ci sentiamo nei prossimi giorni per gli auguri, ora corro di là perchè sento dei rumori molesti, prima che Matteo mi distrugga casa…

ciaoooo….

 

 

Preparato per vin brulè – regali di natale

vin brule foto

Eccomi con un nuovo regalo di natale, questa volta parliamo del preparato per il vin brulè, molto usato in nord europa per scaldarsi, durante i lunghi inverni.

E’ un regalo originale, un po’ diverso dal solito, che secondo me farà piacere a molti.

Ingredienti

150 g di zucchero

2 cucchiaini di cannella il polvere

5 chiodi di garofano

1 pizzico di noce moscata

3 bacchi di ginepro

1 fiore di anice stellato

Preprazione

In una ciotola mescolare lo zucchero e tutti gli ingredienti, tranne l’anice stellato, in modo che gli ingredienti siano ben amalgamati, disporre il tutto in un barattolo, in alto mettere l’anice stellato, posto anche come decorazione, oltre che per dare sapore. Chiudere con il tappo, preparare una bella etichetta e regalare agli amici più goderecci, sicuramente apprezzeranno.

vi aspetto domani con l’ultimo regalo di natale per quest’anno anche quello super semplice da preparare, ma sempre utile.

Tè di Natale – regali di natale handmade

 

tè di natale

Secondo regalo

Eccoci con la seconda puntata dei miei regali di natale, oggi vi propongo il mio tè di Natale, ha ingredienti che racchiudono tutto il profumo di natale.

Ingredienti

100 g di tè darjeeling

1 arancio BIO (della quale ci servirà solo la buccia)

2 cucchiaini di cannella

6 chiodi di garofano

Preparazione

E’ un regalo molto semplice da preparare, l’unica cosa impegnativa è preparare a scorza d’arancia.

Tagliare la buccia d’arancia, aiutandosi con un pela patate, disporla su una placca da forno rivestita di carta forno.

Accendere il forno a 50°, inserire la placca da forno e lasciare la buccia a seccare per due ore due oro e mezza,  al tatto la buccia deve essere ben secca, non umida.

Una volta pronta la buccia d’arancia mischiarla con gli altri ingredienti, il tè, la cannella e i chiodi di garofano.

Disporre nei vasetti ben lavati e soprattutto ben asciutti, il tè miscelato, preparare un etichetta carina e il gioco è fatto.