Intervista – La Cucina della Capra

banner-ghirlanda4

l’immagine è presa direttamente dal sito di Carla!!!

Intervista la Cucina della  Capra

CARTA D’IDENTITÀ

Nome blog: La Cucina della Capra

link: http://www.lacucinadellacapra.wordpress.com

Nome Blogger: Carla

Età: non si chiede 🙂

Professione: lavoro nel terzo settore

Segni particolari: erbivora

INTERVISTA

Quando la decisione di diventare vegano e perchè?

Nel 2011, dopo un periodo di vegetarianesimo, perchè non volevo più nuocere agli animali, al pianeta e ai paesi sfruttati.

Hai trovato benefici nel tuo cambio di alimentazione o è solo una scelta etica, per cui le rinunce ti pesano?

La mia è principalmente una scelta etica, proprio per questo le rinunce non mi pesano affatto.

Cosa significa scegliere di essere vegani oggi? È una scelta benefica per il proprio organismo o anche per l’ambiente?

Direi che non trovo aspetti negativi in questa scelta, fa bene a tutto e a tutti.

Una domanda pratica, come gestisci la tua alimentazione quando sei fuori casa?

Ormai è facile trovare cibo vegetale ovunque, e una pasta al pomodoro la fanno anche nella trattoria più carnivora d’Italia!

E i prezzi? I negozietti biologici sono carissimi. 

Tra orto, gruppi di acquisto solidale e scelte oculate è facile risparmiare. Preferisco investire in buon cibo piuttosto che in altre cose meno utili

Se fossi un piatto, quale pietanza saresti?

Un piatto di spaghetti

Ci racconti com’è nata l’idea di aprire un blog di cucina?

Desideravo condividere i miei esperimenti e trasmettere l’idea che la cucina etica è facile e alla portata di tutti

Da chi hai ereditato questa passione?

A casa mia tutti amano cucinare, come in molte famiglie italiane

Cosa vuol dire essere foodblogger?

Credo che ciascuno dia un senso personale a questa attività, per me è un modo di fare attivismo al servizio di una causa in cui credo molto profondamente

Qual è il tuo ingrediente segreto?

La fantasia e la voglia di non annoiarmi

Qual è il tuto ingrediente preferito?

Tutte le verdure di stagione

Qual è il tuo piatto preferito ?

La pizza, ovvio!!

Il tuo libro o film preferito che abbia come argomento la cucina?

Dolce come il cioccolato, di Laura Esquivel

Da dove prendi l’ispirazione per le tue ricette?

Ovunque, dai banchi di verdure, dal giardino, da internet, dai libri che leggo,…

Qual è la cosa che più ti affascina dell’arte culinaria?

L’alchimia che si crea tra gli ingredienti, che uniti diventano qualcosa di nuovo e diverso

Cucinare per te è?

Rilassante e creativo

Qual è la ricetta che fa più spesso? Quale quella che non riesce mai?

Ultimamente mi diletto spesso nei piatti macrobiotici, difficilmente cucino spesso la stessa cosa, mi piace variare sempre, mi annoio facilmente. Non sono ancora riuscita a preparare delle meringhe con l’acqua dei legumi che mi soddisfino a pieno

Quale consiglio daresti ad un foodblogger in erba?

Consiglierei di puntare molto sulla qualità e la personalizzazione dei contenuti. Ci sono migliaia di blog, ma quelli che vale la pena di leggere hanno delle caratteristiche che li definiscono e li distinguono in mezzo alla moltitudine. Suggerisco di riflettere sul perché si ha un blog e su cosa si vuole comunicare esattamente e a chi.

Annunci

CRESPELLE INTEGRALI CON GAMBERETTI E FUNGHI SU CREMA DI ZUCCHINE

IMG_0922

La mia ricetta di ferragosto, oggi a pranzo abbiamo i nostri amici storici, certo cucinare nella cucina del mare non è la stessa cosa che a casa, ma ce la facciamo lo stesso.

Ovviamente la ricetta è senza lattosio, da quando sono riuscita a toglierlo sto talmente ben che non ne sento lontanamente la necessità.

Qundi buon ferragosto a tutti, a chi è in vacanza, a chi è al mare, chi in montagna e chi a casa. ma soprattutto buon appetito e fatemi sapere com’è!!!

Ingredienti

Per le crespelle

250 g farina integrale

500 ml latte di soia

2 uova

Sale

1 cucchiaio di olio di semi

Per il ripieno

300 g di funghi porcini (vanno bene anche quelli surgelati)

300 g gamberetti

200 g parmigiano grattugiato

Per la besciamella

500 ml di latte di soia

50 g farina

Sale

Noce moscata

2 zucchine

Preparazione

Unire la farina le uova e il latte a filo mentre si inizia a mescolare, mescolare bene per evitare la formazione di grumi. Aggiungere in ultimo l’olio, deve risultare una pastella densa, ma non troppo.

Lasciar riposare la pastella per due ore in frigorifero. Prima di cuocere se risulta troppo densa allungare leggermente con acqua o latte di soia. Cuocere in una padella antiaderente del diametro di circa 22\24 cm, mettere nella padella leggermente unta un mestolo alla volta e cuocere per circa 3\4 minuti per lato. Fino ad esaurimento della pastella.

Intanto in un’altra pentola mettere un goccio d’olio e la cipolla, appena soffrigge buttare i funghi e in ultimo i gamberetti, cuocere una decina di minuti.

Mettere il composto nelle crespelle, spolverando con abbondante grana grattugiato e chiudere a portafoglio.

Adagiare le crespelle in una teglia abbastanza capiente, intanto in una padella, si può usare sempre quella che è stata utilizzata per cuocere i funghi e i gamberetti, dopo aver tagliato le zucchine molto fini, aiutate voi con una mandolina o meglio ancora con un robot da cucina, e saltatele in padella con un filo d’olio e poca cipolla e cuoci fin che non si ammorbidiscono.

come ultima cosa c’è da preparare la besciamella, Mettere 50 g di farina in una casseruola e stemperala con 2 dl di latte di soia.

Far scaldare altri 3 dl di latte e unirli poco alla volta alla pastella preparata. Mescolare di continuo, far cuocere la salsa a fuoco moderato fino a che non avrà assunto una consistenza vellutata.

Spegnere il fuoco, insaporire la besciamella con sale e abbondante noce moscata grattugiata.

Prometto questo è veramente l’ultimo passaggio, mischiare le zucchine con la besciamella e versare il tutto sopra le crespelle.

Passare in forno a 200° per circa 5\6 minuti.