TACCHINO TONNÈ in salsa allo yogurt

IMG_0924b

 

Questo è un classico degli anni ottanta al quale d’estate non so rinunciare, il vitel tonnè, la mia versione è un po’ diversa, infatti domenica io l’ho fatto non con il vitello ma con il tacchino, e per renderlo più leggero la salsa l’ho fatta con lo yogurt invece della maionese, così anche i bambini più piccoli possono mangiarlo tranquillamente senza il problema di pastorizzare le uova ecc.

Ingredienti

Per la cottura del tacchino

1 kg di petto di tacchino

1 cipolla

1 carota

1 gambo di sedano

sale

per la salsa

200 g tonno sott’olio

200 g di yogurt cremoso (tipo greco)

2 cucchiai di capperi

Preparazione

Cuocere il petto di tacchino coperto di acqua, per insaporire mettere nella pentola una carota una cipolla e il sedano e una presa di sale grosso, mi raccomando il brodo non buttatelo, ma utilizzatelo per fare un risottino il giorno dopo, oppure spesso lo surgelo in bottigliette da mezzo litro, così ce l’ho sempre pronto all’uso.

Fate cuocere il tacchino per circa 1 h e mezza coperto. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare la carne nel suo brodo.

Nel frattempo tritate i capperi e il tonno, poi mescolateli con lo yogurt. Così non c’è nemmeno il pericolo che la maionese impazzisca 😉 e vi assicuro che il sapore è molto simile.

Tagliate la carne a fette sottilissime, meglio se con l’affettatrice, disponetela sul piatto da portata e sopra versate la salsa che ricopra bene il tutto. Lasciate insaporire e raffreddare in frigo per un paio di ore.

Buon appetito!!!

Annunci

MATTONELLA DI QUINOA CON CANNELLINI

IMG_0912b

QUINOA, quinoa, tutti nominano questa fantomatica quinoa, e ovviamente io annuivo con faccia perplessa, alla fine mi sono decisa e l’ho acquistata, è rimasta un pochino in dispensa poi mi sono decisa e l’altra sera ho detto: “no devo cucinarla!” e come per magia ho trovato sulla mia enciclopedia di cucina questa ricetta sfiziosa.

Mattonella di Quinoa con Cannellini
Ingredienti

100 g di formaggio tipo fontina

1 foglia di cipolla tagliata sottile sottile

1 mazzetto di foglie di prezzemolo fresche

100 g di cubetti di pancetta affumicata

30 g di olio extravergine di oliva

200 g di fagioli cannellini lessati

sale q.b.

2 uova

120 g di chicchi di quinoa

Preparazione:

Tagliare la fontina con una grattugia a fori larghi, mettere da parte. Sciacquare bene la quinoa e cuocerla in 250 ml di acqua fino al completo assorbimento dell’acqua.

Saltare in padella la pancetta con un filo d’olio, la cipolla e il prezzemolo.

Quando la pancetta e la quinoa saranno fredde amalgamare i fagioli, le uova la quinoa, la pancetta e il formaggio e disporre in una teglia da plumcake. Cuocere in forno caldo a 180° per 30 minuti, Servire calda o tiepida.


 

La proprietà degli alimenti

QUINOA

Non è una graminacea e non contiene glutine, è quindi un alimento adatto a chi soffre di celiachia. Ha numerosissime proprietà nutritive. È molto ricca di proteine, carboidrati e fibra alimentare. Nella sua composizione sono presenti due aminoacidi essenziali molto importanti per il buon funzionamento dell’organismo: lisina e metionina; quest’ultimo aiuta il metabolismo dell’insulina.

Contiene, infine, una buona quota di minerali e vitamine, in particolare magnesio, vitamina C e vitamina E.
La quinoa è particolarmente energizzante; 100 grammi apportano circa 350 calorie. Essendo un alimento molto nutriente, il suo consumo è consigliato soprattutto a bambini, donne in gravidanza, sportivi e convalescenti.
Il suo elevato contenuto proteico, rende la quinoa una valida alternativa rispetto agli alimenti proteici di origine animale.

MERLUZZO IN CROSTA AL SAPORE DI PIZZA

IMG_0915

Ecco una ricetta furba furba e velocissima per far mangiare il pesce anche ai bimbi.

Merluzzo in crosta al sapore di pizza

Ingredienti

4 fette di filetto di merluzzo

4 cucchiai di pan grattato

2 cucchiai di olio

1 cucchiaio di origano

2 cucchiai di salsa di pomodoro o 4\5 pomodori secchi

1 cucchiaio di capperi

Preparazione

Disporre le fette di pesce in una teglia, intano in una ciotola mescolare il pangrattato, con l’olio, l’origano, la salsa di pomodoro, e i capperi tagliati con il coltello.

Disporre la farcia ottenuta sopra ogni fetta, per tutta la lunghezza, con una forchetta, rimane piuttosto densa e pastosa, infornare a 200° per circa 30 minuti, deve formarsi una crosticina.

 

CHEESECAKE DI FROLLA ALLE CAROTE

torta crema carote (2)

Che fatica rinunciare a tutto ciò che riguarda i latticini, sfogliando il mio libro di ricette mi è capitata tra le mani questa torta sublime, visto che dovevamo andare da amici ho pensato di riproporla, beh è piaciuta, ma con degli ingredienti così non poteva essere altrimenti!!

Cheese-cake di frolla alle carote

Per la pasta

200 g farina

75 g burro

125 g zucchero

1 pizzico di sale

Mezza bustina lievito

Sale

Per la farcia

60 g farina

250 g ricotta

200 g zucchero

3 uova

150 g carote

Setacciare la farina con il lievito e mettete tutto in un robot da cucina, aggiungete il burro tagliato a dadini, un pizzico di sale, lo zucchero e un uovo, mescolate fino ad ottenere una palla di pasta. Lasciate riposare la pasta in frigo per 30 minuti.

Intanto lavorare la ricotta, grattugiare le carote ed incorporarle nella ricotta, aggiungere lo zucchero, le uova la farina e amalgamare fino ad ottenere con composto omogeneo.

Stendere la pasta-frolla in una tortiera, preferibilmente a cerniera di 20 cm di diametro, riempire la frolla con la crema e cuocere per 40 minuti a 180°.

ZUCCHINE ALLA SCAPECE

20150513_195937

Questo mese zucchine a go go.

Ieri in casa c’era il profumo delle estati della mia infanzia, quando mia mamma preparava le zucchine per il papà che tornava a casa tardi la sera dal lavoro, ricetta tramandata dalla mia nonna paterna che ormai non c’è più.

Mi ricordo che mia mamma paonazza e accaldata toglieva con la schiumarola le zucchine dalla padella dopo averle fritte, io invece ho optato per una cottura un po’ diversa, ma il risultato è molto simile.

ZUCCHINE ALLA SCAPECE

Ingredienti

1,5 kg di zucchine

Q.b. olio

Q.b. aceto di vino bianco

Q.b. Sale

Q.b. menta

Preparazione

Tagliare le zucchine a rondelle, disporle sulla placca da forno e irrorarle con abbondante olio, cuocere in forno a 200° per almeno 30 minuti.

Una volta che le zucchine sono cotte e ben abbrustolite prendere una padella capiente e mettere circa 2 cucchiai di aceto di vino farlo sfumare un paio di minuti, poi mettere le zucchine nella padella farle saltare per qualche minuto aggiungendo la menta e il sale.

Credo che questo sia un modo un po’ diverso per cucinare le zucchine adatto ai mesi estivi, poi con questa modalità di preparazione non si suda nemmeno poi tanto 😉


Angolo proprietà degli alimenti

Menta

Per via dei principi attivi contenuti nella menta, ad essa vengono attribuite proprietà cicatrizzanti e disinfettanti. E’ utile in caso di disturbi gastro-intestinali, aiuta il funzionamento del fegato e favorisce la digestione. Contiene mentolo, vitamina C, sostanze antibiotiche.

La menta, sotto forma di tisana o dei relativi preparati erboristici, può essere d’aiuto in caso di diarrea e disturbi gastrici. Può coadiuvare il trattamento di disturbi come tosse e raffreddore, per via delle sue proprietà sedative e spasmodiche. Il mentolo che essa contiene è considerato un vasodilatatore per la mucosa nasale.

 

 

 

TORTA DI PANE SALATA

torta di pane

senza tanti  preamboli oggi vi suggerisco una ricetta super furba!!! per riciclare il pane secco…

TORTA DI PANE SALATA

Ingredienti
250 g di pane secco
1\2 litro di latte
250 g di ricotta
200 g di fontina
100 g di pancetta
2 uova
6 pomodori secchi
grana grattugiato
sale

Preparazione
Tritare la fontina in un robot da cucina e mettere da parte.
Mettere il pane secco e il latte leggermente intiepidito direttamente nel boccale del robot e lasciare ammollare per una decina di minuti.
Aggiungere la ricotta, e frullare fino a ottenere un composto omogeneo.
Unire al composto i pomodori secchi e le uova e frullare. (In questo passaggio volendo si potrebbe aggiungere un po’ di sale, io non lo metto perché gli ingredienti sono abbastanza saporiti, va un po’ a gusto personale)
Aggiungere la pancetta e la fontina e amalgamare il tutto con una spatola.
Amalgamare bene il tutto e trasferirlo in una pirofila foderata di carta da forno. Cospargere con il grana e cuocere in forno a 180° per 40 minuti.

Ieri sera mentre cuoceva in forno il profumo era irresistibile, mi sembra una valida alternativa per riciclare il pane secco invece della solita torta al cioccolato (se pur buonissima!!)

UNA GIORNATA DA RICORDARE

tartavalle1

Una giornata ed un luogo che vi devo assolutamente raccontare…

Domenica mattina siamo stati a Taceno all’antica fonte di TARTAVALLE (vi lascio qui il link per tutte le informazioni  e i cenni storici http://www.termeditartavalle.it/index.php) in Valsassina.

Noi nello specifico siamo stati al birrificio di Tartavalle, complice anche la bella giornata e il sole magnifico, sono rimasta incantata dal posto, è un birrificio provvisto anche di cucina e di griglia esterna.

Si arriva comodamente in macchina e c’è un vasto posteggio dove lasciarla. C’è un giardino esterno circoscritto dalla recinzione per la sua conformazione credo che possa essere il posto ideale anche per famiglie con bambini piccoli, se si ha la fortuna di andarci in una bella giornata, come è successo a noi, i bambini possono giocare tranquillamente nel giardino, che per altro i gestori hanno avuto l’accortezza di attrezzare con alcuni giochi, mentre gli adulti assaggiano le specialità all’ombra di grossi ombrelloni. La cucina esterna è gestita come una sorta di griglieria, infatti all’esterno c’è meno scelta di piatti rispetto al ristorante interno.

Il ristorante interno si affaccia direttamente sulla fabbrica dove viene prodotta la birra, con delle grosse vetrate, ed è molto caratteristico arredato in legno e dipinto con disegni a tema dalle pareti fino al soffitto.

Il menù è piuttosto rustico ma di buona qualità, i pizzoccheri sono degni di nota e la specialità da assaggiare assolutamente per chi come me è amante dei dolci è il birramisù.

Degna di nota anche la gentilezza di tutto lo staff, insomma una bella giornata da ripetere al più presto!

Via alle terme 6

23837 Taceno LC

Pag. FB: http://it-it.facebbok.com/pibblic/antica-fonte-di-tartavalle

POLPETTE DI ZUCCHINE AL FORNO

polpette di zucchine

 

Ragazzi mi devo assolutamente sforzare per proporvi un po’ di ricette gustose salate, se fosse per me mi nutrirei solo di dolci, come avrete capito, ma qualche idea per la cena ve la devo pur dare!!!

Che ne dite di un piatto leggero ma gustoso?

LE POLPETTE DI ZUCCHINE

Ingredienti

300 g Zucchine

200 g Patate

50 g pecorino

80 g formaggio tipo latteria o fontina

Q.b. Pangrattato

1 Uova

Q.b. Sale

Q.b. Pepe

1 cucchiaio di pesto

Preparazione

Lavate le patate e fatele cuocere, in acqua fredda salata, con la buccia, fino a quando sono ben cotte. Scolate le patate, fatele intiepidire e spellatele; passatele nello schiacciapatate e fatele raffreddare completamente.

Lavate e grattugiate finemente le zucchine, e fatele saltare in padella una decina di minuti, con un filo di olio e poca cipolla, in modo da far uscire tutta l’acqua. Se è necessario passatele un attimo in uno scolapasta e lasciatele raffreddare.

In una ciotola capiente mescolate le patate schiacciate, le zucchine, l’uovo, il pecorino e 50 g di pangrattato. Salate, pepate e unite il pesto. Una volta aggiunto il pangrattato aspettate qualche minuto, in questo modo il pangrattato assorbirà l’umidità degli altri ingredienti; se necessario aggiungete un ulteriore cucchiaio di pangrattato. Amalgamate l’impasto.

Confezionate le polpette e aggiungete un quadratino di formaggio latteria all’interno e sigillate bene, passatele nel pangrattato; disponetele in una teglia rivestita di carta forno, conditele con poco olio e cuocetele nel forno preriscaldato a 180 °C per circa 20 minuti.

e buon appetito!! ❤