Il mio pollo alle mandorle e le riflessioni sulle influencer

POLLO ALLE MANDORLE

Eccomi, arrivo da un periodo molto intenso in cui non sono stata particolarmente bene quindi mi sono presa una piccola pausa.
Ho avuto il tempo di riflettere su quello che è il mondo dei social e degli influencer.
Mi è capitato di vedere cose che sinceramente non mi sono particolarmente piaciute, ad esempio in un’intervista una foodblogger affermava di buttare via tutto quello che cucina, cosa che sinceramente mi ha stupito molto e non la trovo nemmeno particolarmente corretta.
Forse sarà per quello che le ha una taglia 42 e io no!!!

Un’altra fino a un annetto fa recensiva creme comprate da lei con marchi facilmente reperibile e acquistabili dalla maggior parte di noi, da un po’ di tempo a questa parte recensisce solo creme che hanno dei costi spropositati perchè le vengono inviate dalle aziende, la prima domanda è ma come fa a far fuori tutte quella roba che gli arriva?, la seconda ma chi se le può permettere delle creme da 150€?, è inutile che continui a sprecare fiato!, l’apice è stato poi quando gli è arrivato un bancale intero di elettrodomestici di una nota marca da provare, questo sinceramente mi sembra eccessivo, attenzione la mia non è invidia e solo un’analisi critica di quello che ci circonda.

Si ho riflettuto se chiudere tutto o continuare, sinceramente è a me è successo solo un paio di volte di ricevere offerte di prodotti, non ho un pubblico così vasto, poi ho pensato cosa ti piace fare? cosa ti fa stare bene? quindi ho deciso di continuare a postare le mie ricette ma lo farò soltanto perché amo fotografare amo cucinare e questa cosa mi fa stare bene non certo perché miro ad avere più visibilità e prodotti gratuiti, ho il mio gruppo di sostenitori che sono più amici che follower e va bene così!!!

Ovviamente le due amiche di prima non le seguo più, così abbiamo risolto il problema.

Ingredienti
1 kg petto di pollo
100 g di mandorle
2 cucchiai di farina
salsa di soia
olio

Parazione
Prima di cominciare tostare le mandorle in una padella antiaderente senza aggiunta di grassi, una volta che le mandorle sono ben tostate metterle da parte. Tagliare il pollo a dadini infarinarlo, nel frattempo soffriggere pochissima cipolla con due cucchiai di olio in una padella antiaderente, abbastanza capiente, quando la cipolla è ben dorata aggiungere il pollo e farlo rosolare bene, una volta che il pollo ha preso un po’ di colore, aggiungere mezzo bicchiere di salsa di soia,  mezzo bicchiere di acqua e le mandorle tostate, mescolare molto bene, cuocere per circa 15 minuti.
Il risultato dovrebbe essere una salsina cremosa è il il pollo ben ben cotto all’interno.

 

Annunci

Polpette di legumi – lenticchie e ceci –

IMG_1232.JPG

Rieccomi tra voi, questi ponti mi hanno veramente impegnato, abbiamo fatto 3 weekend lunghi fantastici, ora sarà dura non avere mese di maggio senza stop, eravamo abituati bene!!!! weekend in giro vuol dire mangiucchiare più del dovuto e certe volte cose anche poco sane!!! quindi in casa abbiamo iniziato un periodo di detox che prevede anche il consumo di legumi.

Lo so i legumi fanno molto bene, ma io devo trovare un modo per mangiarli, perché così faccio un po’ di fatica, da piccola non mi piacevano proprio, ora diciamo che me li faccio piacere, tranne le fave che mangio volentieri, ma ovviamente a mio marito non piacciono, quindi, lasciando perdere le noste faide famigliari, come faccio a farmeli piacere, ma sotto forma di polpette!!!

Ingredienti
200 g di ceci già lessati
150 g di lenticchie già lessate
1 patata grande lessata
2 carote lesse o saltate in padella (così Matteo mangia anche un po’ di verdura)
30 g di parmigiano reggiano
sale
pepe
pan grattato
2 cucchiai di semi di lino
olio di semi di girasole la padella (solo un filo mi raccomando)

preparazione
frullare i legumi fino a trasformarli in purea, amalgamarli con la patate e la carota schiacciate, la patata bisogna amalgamarla a mano, altrimenti risulta troppo collosa, se si utilizza il frullatore.

Aggiungere al composto il parmigiano, il sale, il pepe e il pan grattato, deve risultare un composto non troppo molle, altrimenti nella cottura le polpette si disfano.

Formare le polpette e passarle in un po’ di pan grattato nel quale abbiamo aggiunto due cucchiai di semi di lino.

Cuocere le polpette in padella unta con un filo di olio, girarle spesso, per farle cuocere in modo omogeneo ed evitare che brucino da un lato.

Devo dire che sono piaciute a tutti!!! la prossima volta le ripropongo per un aperitivo tra amici.

Alla prossima amici!!! fatemi sapere se vi sono piaciute!!!

 

Polpette di quinoa

IMG_0930

Oggi sperimentiamo, questa sera verrà a cena una mia amica che è diventata da poco vegana, quindi volevo cucinare qualcosa di un po’ diverso e devo dire che il risultato mi soddisfa molto.

Ingredienti

250 g di quinoa

100 g di piselli

100 g di carote

1 patata grossa

1\2 scalogno

1 cucchiaino di dado vegetale

20 g di olio evo

1 cucchiaino di curry

acqua

Preparazione

tritare finemente carota e scalogno, in una padella dai bordi bassi mettere l’olio e cuocere la carota, lo scalogno e i piselli, aggiungendo il dado, nel frattempo sciacquare benissimo la quinoa e cuocerla in abbondante acqua  salata, per circa 20 minuti, lessare anche la patata (che ho voluto sostituire all’uovo per rendere la ricetta vegana) ultimante le cotture mescolare gli ingredienti e il curry, formare delle polpette e infornare 15 minuti a 200°

Piatto della domenica – le quaglie

 

img_1010

Domani è domenica e avete esaurito le idee? che ne dite delle quaglie, per me sono il tipico piatto da domenica, quando si ha più tempo di cucinare e soprattutto è bello stare a tavola un po’ di più a chiacchierare.

Ingredienti

6 quaglie
250 g di panna fresca oppure panna da cucina vegetale
6 foglie di salvia
1 spicchio d’aglio
1 bicchiere di vino bianco
olio
sale
pepe

In una padella dai bordi alti fai rosolare le quaglie con uno spicchio d’aglio con un po’ di olio e le foglie di salvia tagliate finemente, devono risultare ben dorate.

Elimina l’aglio e aggiungi il bicchiere di vino, il sale, il pepe una volta sfumato il vino, copri con un coperchio e cuoci per circa 10\15 minuti, se si asciuga troppo aggiungi un po’ di bordo vegetale, dopo di che aggiungi la panna  e cuoci per altri 10 minuti.

Servi quindi le quaglie con il sughetto che si è formato in cottura e un purè di patate, secondo me è il modo migliore per gustare questo piatto.

Polpette di merluzzo

img_1129

 

Diciamoci la verità il pesce ha un sacco di virtù, fa bene ecc., ma è noioso, quando a casa presento i tranci di merluzzo con olio e limone storcono tutti il naso, quindi spesso mi devo inventare ricette alternative, per prendere in giro gli occhi e il palato e questo è una di quelle. Vi dico solo che ho dovuto fare la foto direttamente dalla pentola e per giunta mezza vuota!!!

Ingredienti

500 g di merluzzo (anche surgelato)

2 patate

2 uova

2 cucchiai di pan grattato

olio

250 g polpa di pomodoro

1 spicchio di aglio

1 cucchiaio di prezzemolo

sale e pepe ( io spesso il sale non lo metto, per questioni di salute, ma sono buone lo stesso)

Preparazione

Lavare e far cuocere le patate con la buccia, intanto nel robot da cucina inserire il merluzzo, le uova, il pan grattato, il sale, il pepe, il prezzemolo e frullate il tutto.

Una volta cotte, lasciar raffreddare, sbucciare le patate e amalgamare al resto del composto, mi raccomando unitele con un cucchiaio di legno, se utilizzate il robot da cucina diventano una colla e quindi immangiabili.

In una padella capiente mettete uno spicchio d’aglio a soffriggere con un filo di olio, io lo infilzo con uno stuzzicadenti così non si perde in cottura e non rischiamo brutti incontri, ormai l’avrete capito io cipolla, aglio e affini li uso il minimo indispensabile.

Ora è la volta della polpa di pomodoro, mettetela a cuocere per circa 5 minuti nella padella, quando è ben calda formate le polpette e mettetele direttamente in padella, devono cuocere una ventina di minuti a fuoco vivo, prima di girarle aspettate almeno 10 minuti, altrimenti si spaccano.

Diciamo che con questa ricetta ho fatto contenti grandi e piccini, non vi dico poi che scarpetta hanno fatto.

Quindi buon appetito!!

Coniglio alle nocciole

coniglio-nocciole

Che estate strana quella che è appena passata, prima sembrava non volesse mai arrivare, a dir la verità io ero anche un po’ preoccupata, mi ricordo due anni fa un‘estate non estate e ne ho risentito tutto l’anno. Poi quando è arrivata non se ne voleva più andare, a metà settembre boccheggiavamo ancora e siamo riusciti a fare anche qualche bagno in piscina, abbiamo recuperato il tempo perso prima.

Ora che l’aria è un po’ più frizzantina, basta insalate miste, pasta fredda e prosciutto e melone, bisogna iniziare a fare sul serio, oggi vi propongo un tipico piatto da pranzo della domenica, quando le mamme si prendono quel po’ di tempo in più per cucinare e si rimane in pigiama fino a tardi, ma non ditelo a mia nonna però, che alla bellezza di 87 anni se sente una cosa del genere si arrabbia ancora.

Dovrei parlarvi più spesso dei miei nonni, sono cresciuta con l’oro, abitavamo nella stessa villetta divisa in due appartamenti, presenza indispensabile ma a volte anche predominante, ma questa è un’latra storia…. piena di emozioni e di ricordi.

Veniamo alla ricetta:

Ingredienti

1 kg di coniglio

Farina

Olio evo

½ scalogno

1 carota

1 gambo di sedano

Salvia

Rosmarino

2 cucchiai di olive taggiasche

200 g nocciole

1 bicchiere di vino bianco

Sale e pepe

Preparazione

In una casseruola capiente far soffriggere con l’olio, scalogno, carota e sedano tagliati fini. Infarinare il coniglio tagliato a pezzi e farlo rosolare fin quando non acquista colore, a questo punto sfumare con il vino bianco.

Unire la salvia e il rosmarino alche quelle tagliate fini, unire 1\2 bicchiere di acqua o di brodo, aggiungere le olive taggiasche, salare e pepare, metter il coperchio e lasciar cuocere, a fiamma bassa per 45 minuti, controllare di tanto in tanto la cottura e assicurarsi che non asciughi troppo, altrimenti aggiungere altra acqua o meglio brodo. Quando mancano una decina di minuti alla fine della cottura aggiungere le nocciole tritate grossolanamente.

 

 

 

Tortino di zucchine

20150621_120054

Oggi vi propongo una delle mie idee furbe, il tortino di zucchine tutto a crudo.

Fa sempre un sacco di successo, è una di quelle ricette che considero svuota frigo, perché qualsiasi ingrediente si agginge vengono comunque buone.

Ingredienti

4 grosse zucchine

100 g prosciutto cotto

200 g formaggio tipo latteria

2\3 cucchiai di grana grattugiato

Preparazione

Lavare e tagliare le zucchine a fette sottili per il lungo, tagliare il formaggio a fettine.

In una teglia da forno disporre alternati le zucchine il formaggio e il prosciutto, l’ultimo strato deve essere fatto formato dalle zucchine e poi cosparso con in grana grattugiato.

Cuocere in forno per circa 30 minuti a 180°

Questa è una delle versioni che propongo, ho provato a farlo aggiungendo del sugo tipo parmigiana, ad utilizzare altri salumi, anche se viene un po’ troppo saporito ed è per quello che io prediligo il prosciutto cotto.

Beh insomma scatenate la fantasia, tanto vi assicuro che viene buono lo stesso!!

Radicchio lungo al forno

IMG_1182

 

Il venerdì sera, come ben sapete, anche le wondermamme sono un po’ cotte, soprattutto se nella settimana si sono concentrate riunione dell’asilo, compleanno del pargolo e impegni vari della vita quotidiana.

Quando durante la giornata penso a cosa preparare la sera cerco sempre di pensare anche alla salute e una verdura ai miei uomini la propongo sempre. Oggi avevo assolutamente bisogno di una delle mie mie ricette furbe ma questa è pure buona, sono solo tre ingredienti e 15 minuti di preparazione.

È un contorno sfizioso che io amo molto

RADICCHIO AL FORNO

Ingredienti

Radicchio lungo

Sale grosso

Olio evo

Preparazione

Lavare il radicchio, tagliarlo  per il lungo in 3 o 4 parti, adagiare sulla teglia da forno e cospargere con abbondante olio evo, prendere una manciata di sale grosso e spargerlo sul radicchio, far cuocere in forno per 15 minuti, o con la funzione ventilato o la funzione ventilato più grill.

Anche se avete ospiti può essere un contorno insolito e veloce da preparare…

E buon appetito

😉

GATEAU DI PATATE

IMG_1145

Ecco ragazze una ricetta che accontenta tutti, è difficile fermarsi una volta che si inizia a mangiarlo. Se siamo così fortunati da riuscire a farne avanzare un po’ il giorno dopo è ancora più buono. Ma credo che non abbia bisogno di grandi presentazioni!!!

GATEAU DI PATATE

Ingredienti

1 Kg di patate

2 uova

100 g di parmigiano reggiano

100 ml di latte

200 g di prosciutto cotto

250 g di formaggio tipo fontina

30 g di burro

sale, pepe

pan grattato

noce moscata

Preparazione

Lavate bene le patate e lessate con la buccia fin quando infilando la forchetta non sembrano cotte

Passarle in uno schiaccia patate, io per fare più in fretta le schiaccio direttamente con tutta la buccia, un trucco che ho visto fare un giorno in una trasmissione televisiva.

Mettere le patate schiacciate in una ciotola, aggiungere alle patate, il burro, il parmigiano, il latte, il sale e la noce moscata, come a fare una sorta di purè, aggiungere in fine le uova.

Disporre metà del purè in una teglia da forno rettangolare, e livellarlo bene, mettere il formaggio e il prosciutto tagliato a fette, e disporvi sopra il resto del purè.

Cospargete la superficie con pangrattato. Cuocete il gâteau in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti, gli ultimi minuti azionare la funzione grill.

KEBAB DI POLLO

IMG_1109

Si avvicina il weekend, cosa c’è di più bello che mangiare davanti ad un bel film, questo è no dei nostri piatti preferiti e confort food…

Quindi buon weekend a tutti e godiamoci la  nostra casetta, visto che questo weekend dicono che sarà brutto il tempo.

Kebab di pollo

Ingredienti

Per la salsa

60 g  salsa di senape

70 g salsa di pomodoro

1 cucchiaino di sale

2 cucchiai di origano secco

20 g succo di limone

50 ml di olio extravergine di oliva

10 g di aceto di vino bianco

Per il kebub

600 g di pollo io ho usato le cosce e le sovra cosce senza pelle (ho provato con il petto ma rimane troppo stopposo)

6 piadine (vedi la ricetta qui)

2 pomodori a cubetti

200 g insalata

qualche cubetto di formaggio

Preparazione

Mescolare tutti gli ingredienti per la salsa.

Sistemare il pollo crudo in una terrina e versarvi sopra la salsa, e lasciar marinare almeno per 24 h.

Una volta marinato mettere il pollo e a salsa in una padella e cuocere per circa 25\30 minuti. A cottura ultimata disossare il pollo e ridurlo a pezzettini, farcire le piadine con il pollo, l’insalata, i pomodori e salse a piacere, e tutto ciò che la fantasia e la gola ti permettono…