Crumble di mele

IMG_1178

Mi dispiace ma non basta per tutti perchè io faccio il bis/tris, questo è uno di quei dolci che io adoro, pezzettino per pezzettino riesco a mangiarlo tutto. Vi assicuro che è un successo annunciato, poi è velocissimo da fare.

Ho un dolce ricordo legato a questo dolce, quando è nato Matteo, ovviamente sono venute un sacco di persone a trovarci e mi ricordo che lo riproponevo spesso, perchè grazie alla sua semplicità e velocità riuscivo a prepararlo senza troppe interruzioni dovute a quel mammone di mio figlio. 🙂

INGREDIENTI

4 mele

1/2 limone

1/2 cucchiaino di cannella

200 gr di zucchero

200 gr di farina 00

150 gr di burro

(in questa versione ho utilizzato anche una manciata di uvetta e pinoli, ma la ricetta originale non li prevede, vedete voi, va un po’ a gusto)

PREPARAZIPONE

Sbucciare le mele, tagliarle a tocchetti, metterle in una ciotola e condirle con il succo di limone e un cucchiaio di zucchero, nel frattempo mentre le mele riposano nella ciotola, in un robot da cucina mischiare lo zucchero la farina, il burro e la cannella, bisogna ottenere un composto a briciole (crumble  in inglese significa sbriciolare). In una pirofila da forno versare le mele. Coprirle con le briciole di crumblele e infornare per 30 minuti a 200°. Cuocere finché la superficie del dolce sarà dorata, toglierla dal forno e lasciarlo intiepidire e servire o con gelato alla vaniglia o crema inglese.

Annunci

Recensione libro “la schiscetta perfetta” di Alessandro Vanicelli

foto15

Titolo: La schiscetta perfetta

Autore: Alessandro Vanicelli

Casa editrice: De Agostini

Anno pubblicazione: Aprile 2016

Totale pagine: 176

Costo: 10, 97 €

Il titolo per questo libro potrebbe essere NON CI SIAMO, quando si legge la descrizione ci si aspetta di trovare un manuale che risolva il problema di tutti qui poveretti (me compresa) che devono pranzare tutti i giorni in ufficio e hanno finito le idee, invece già dalle prime pagine del libro una delusione, intanto si parte dal presupposto che tutti abbiano un microonde in ufficio, presupposto sbagliato, io non ce l’ho, i primi piatti che propone sono la pasta alla norma i bucatini all’amatriciana, ma va non ci avevo mai pensato che la pasta è la cosa più comoda da portare in ufficio.

La frittata di pasta wow non ci avevo mai pensato, ma scherziamo???

Insomma sui primi non ci siamo proprio, le insalate possono anche essere prese in considerazione, ma nessuna idea particolarmente originale da poter essere presa in considerazione, sono tutte ricette che si trovano in un normale libro di cucina un po’ completo.

I dolci bocciati completamente, sono ricette di muffin, biscotti e brownies scopiazzati di qua e di la.

In conclusione non ve lo consiglio assolutamente, lo ricomprerei mi sa proprio di no.

Fatemi sapere se qualcuno di voi lo ha letto e la pensa come me.

ciaoooooo

Tortino di zucchine

20150621_120054

Oggi vi propongo una delle mie idee furbe, il tortino di zucchine tutto a crudo.

Fa sempre un sacco di successo, è una di quelle ricette che considero svuota frigo, perché qualsiasi ingrediente si agginge vengono comunque buone.

Ingredienti

4 grosse zucchine

100 g prosciutto cotto

200 g formaggio tipo latteria

2\3 cucchiai di grana grattugiato

Preparazione

Lavare e tagliare le zucchine a fette sottili per il lungo, tagliare il formaggio a fettine.

In una teglia da forno disporre alternati le zucchine il formaggio e il prosciutto, l’ultimo strato deve essere fatto formato dalle zucchine e poi cosparso con in grana grattugiato.

Cuocere in forno per circa 30 minuti a 180°

Questa è una delle versioni che propongo, ho provato a farlo aggiungendo del sugo tipo parmigiana, ad utilizzare altri salumi, anche se viene un po’ troppo saporito ed è per quello che io prediligo il prosciutto cotto.

Beh insomma scatenate la fantasia, tanto vi assicuro che viene buono lo stesso!!