Recensione libro “la schiscetta perfetta” di Alessandro Vanicelli

foto15

Titolo: La schiscetta perfetta

Autore: Alessandro Vanicelli

Casa editrice: De Agostini

Anno pubblicazione: Aprile 2016

Totale pagine: 176

Costo: 10, 97 €

Il titolo per questo libro potrebbe essere NON CI SIAMO, quando si legge la descrizione ci si aspetta di trovare un manuale che risolva il problema di tutti qui poveretti (me compresa) che devono pranzare tutti i giorni in ufficio e hanno finito le idee, invece già dalle prime pagine del libro una delusione, intanto si parte dal presupposto che tutti abbiano un microonde in ufficio, presupposto sbagliato, io non ce l’ho, i primi piatti che propone sono la pasta alla norma i bucatini all’amatriciana, ma va non ci avevo mai pensato che la pasta è la cosa più comoda da portare in ufficio.

La frittata di pasta wow non ci avevo mai pensato, ma scherziamo???

Insomma sui primi non ci siamo proprio, le insalate possono anche essere prese in considerazione, ma nessuna idea particolarmente originale da poter essere presa in considerazione, sono tutte ricette che si trovano in un normale libro di cucina un po’ completo.

I dolci bocciati completamente, sono ricette di muffin, biscotti e brownies scopiazzati di qua e di la.

In conclusione non ve lo consiglio assolutamente, lo ricomprerei mi sa proprio di no.

Fatemi sapere se qualcuno di voi lo ha letto e la pensa come me.

ciaoooooo

Annunci

Frittata senza uova.. vegana

 

 

IMG_1177

Questa sera vi scrivo mentre cucino una ricetta espressa, mentre Matteo corre per  casa facendo il super eroe… Aiuto direi… mamme all’ascolto ho tutta la vostra solidarietà vero!!!!

certe volte è veramente difficile conciliare tutto!!!!

comunque questa ricetta oltre ad essere furba e veloce è sana ed inganna tutti, sembra una vera e propria frittata ma dell’uovo neanche l’ombra, i vostri bimbi non mangiano i legumi e noi li “nascondiamo” nella nostra frittata.

Ingredienti

poca cipolla

30 g di olio (io ho usato l’olio extravergine di oliva)

1 cucchiaino di sale

300 g di acqua

250 g di farina di ceci

Preparazione

Mescolare la farina di ceci (se avete un robot abbastanza potente potete prepararla direttamente voi frullando la quantità di ceci secchi) con l’acqua e il sale e l’olio, mescolare bene, in modo che la farina sia ben sciolta, coprire la ciotola con la pellicola e lasciar riposare in frigo per circa 30 minuti.

In una padella antiaderente scaldare un filo di olio e far soffriggere leggermente la cipolla, aggiungere la pastella di farina di ceci e acqua e far cuocere come se fosse una frittata, dopo una decina di minuti girarla aiutandosi con un coperchio o una spatola.

Io l’ho cucinata semplice, ma si può aggiungere qualsiasi verdura vi piaccia fatta saltare precedentemente in padella ed insaporita con un po’ di sale e olio.

a casa mia è piaciuta, fatemi sapere se ha riscosso successo o meno.

Buon appetito!!! 😉

 

GATEAU DI PATATE

IMG_1145

Ecco ragazze una ricetta che accontenta tutti, è difficile fermarsi una volta che si inizia a mangiarlo. Se siamo così fortunati da riuscire a farne avanzare un po’ il giorno dopo è ancora più buono. Ma credo che non abbia bisogno di grandi presentazioni!!!

GATEAU DI PATATE

Ingredienti

1 Kg di patate

2 uova

100 g di parmigiano reggiano

100 ml di latte

200 g di prosciutto cotto

250 g di formaggio tipo fontina

30 g di burro

sale, pepe

pan grattato

noce moscata

Preparazione

Lavate bene le patate e lessate con la buccia fin quando infilando la forchetta non sembrano cotte

Passarle in uno schiaccia patate, io per fare più in fretta le schiaccio direttamente con tutta la buccia, un trucco che ho visto fare un giorno in una trasmissione televisiva.

Mettere le patate schiacciate in una ciotola, aggiungere alle patate, il burro, il parmigiano, il latte, il sale e la noce moscata, come a fare una sorta di purè, aggiungere in fine le uova.

Disporre metà del purè in una teglia da forno rettangolare, e livellarlo bene, mettere il formaggio e il prosciutto tagliato a fette, e disporvi sopra il resto del purè.

Cospargete la superficie con pangrattato. Cuocete il gâteau in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti, gli ultimi minuti azionare la funzione grill.

Plumcake d’autunno funghi e speck

IMG_1133b

Oggi vi scrivo direttamente dal mio divano, sono le 20.30, Matteo è concentrato sui suoi cartoni animati preferiti e io avvolta nella mia morbidissima coperta di pile sono praticamente in letargo, io non questo periodo, quando inizia a fare veramente freddo, mi blocco, non ho più voglia di fare niente, andrei dormire e mi risveglierei solo a Natale, come fa Orso nel cartone animato Masha e Orso.

Per fortuna devo comunque cucinare per sfamare i miei uomini, altrimenti anche il blog andrebbe in letargo con me.

Di questo plumcake sono giusto riuscita a fare due foto, prima che finisse, tra l’altro la ricetta dell’impasto è talmente versatile che si adatta a qualsiasi condimento, formaggio, olive, prosciutto, verdure varie, ecc..

scopriamolo insieme

Ingredienti

3 uova

150 g farina

100 ml olio

100 ml di latte di soia

100 g speck

100 g funghi porcini (vanno bene anche quelli surgelati)

1 bustina di lievito istantaneo per torte salate io uso questo qui (LINK)

Preparazione

Tagliare lo speck a dadini, scaldare il latte con l’olio, deve essere tiepido, non deve bollire.

Mettere tutti gli ingredienti, tranne lo speck e i funghi, nel robot da cucina e amalgamare bene .

Ungere una teglia da plumcake e versarci metà del composto, cospargere lo speck e i funghi e versarci sopra l’altra metà del composto.

Cuocere in forno a 180° per circa 35\40 minuti e il gioco è fatto

Torta di zucca salata

IMG_1126b

Sentendo nominare Halloween si pensa subito alle zucche, festa che per altro non amo particolarmente e per fortuna Matteo è ancora troppo piccolo per poterla apprezzare, quindi da noi non si festeggia, ma le Zucche ci piacciono eccome, questa ricetta poi è una delle nostre ricette di famiglia, niente di elaborato ma veramente gustosa, una coccola insomma.

Non volevo proporvi la ricetta della solita torta di zucca dolce, buonissima, ma vista e rivista in molti siti e blog.

Vi racconto la breve storia di questa ricetta, mia mamma aveva una cara zia con origini pavesi, e mi racconta che in passato in quelle zone il giorno dell’antivigilia di Natale si usava fare una cena con 7 portate, e la nostra torta di zucca era una di queste. Se volete leggere la storia completa e la composizione di tutto il menù la trovate qui.

Ma veniamo alla nostra ricetta, è una ricetta di origine contadina, quindi è estremamente semplice sia negli ingredienti che nella preparazione della ricetta.

Ingredienti

2 uova
800 zucca
2 patate
1 cucchiaio di farina
2 cucchiai di formaggi
sale e pepe
2 cucchiaio di pan grattato

Preparazione
Lessare la zucca e le patate separatamente, mettere la zucca in uno scola pasta e  lasciar scolare l’acqua, io solitamente la zucca la cuocio al vapore così non rimane troppo intrisa d’acqua. Frullare aggiungere le uova e la farina 1 cucchiaio di pan grattato e il formaggio salare e pepare. Sistemare il composto in una teglia bassa cospargere con il restante pangrattato cuocere in forno a 180°  20-30 minuti

FARINATA DI CECI

IMG_0946b

Ok lo ammetto comincio ad avere un po’ di caldo anch’io, ma non posso proporre tutte le sere insalata mista!!!! Quindi ieri sera mi dovevo inventare qualcosa, ho aperto la dispensa e ho trovato un pacchetto nuovo di ceci secchi, ed ho iniziato a pensare a cosa potevo farci, se avessi voluto farli cuocere avrei dovuto metterli a bagno la sera prima, e ovviamente io non lo avevo fatto, allora pensa che ti ripensa mi è venuta un’idea geniale!!!

faccio la farinata di ceci, fortunatamente il mio robot da cucina riesce a tritare tutto e ridurlo in “polvere” ceci, farro orzo, riso, ecc, quindi ho sempre a disposizione la materia prima da trasformare come meglio credo ed è una grande fortuna, vi assicuro!

comunque bando alle ciance!!!!

vi scrivo la ricetta della mia farinata,veloce veloce, come diceva Cettina di un medico in famiglia!!

FARINATA DI CECI

150 g di ceci o di farina di ceci, dipende da cosa avete a disposizione come robot da cucina

400 g acqua

50 g olio

1 cucchiaino scarso di sale

rosmarino

PROCEDIMENTO

mescolate con una frusta tutti gli ingredienti, lascriar riposare per un ora e versate sul fondo di una teglia, spargere la superficie con rosmarino. Infornate la farinata a 180° C per circa 45 minuti, fino a doratura.


Angolo le proprietà degli alimenti

CECI

I ceci sono molto ricchi di fibre e aiutano quindi a regolarizzare l’intestino. Grazie al loro contenuto di acidi grassi omega 3 sono validi alleati del sistema cardiovascolare; contribuiscono, infatti, a controllare la pressione arteriosa e ad aumentare i valori del colesterolo HDL, quello cosiddetto buono,  riducendo i livelli di LDL, il colesterolo cattivo.

Questi legumi contengono  folato, una sostanza che aiuta a mantenere bassa l’omocisteina, un aminoacido presente nel sangue che, quando raggiunge valori sopra la norma, aumenta il rischio dell’insorgenza di eventi cardiovascolari quali ictus e infarto.

I ceci contengono, inoltre, molti sali minerali, tra cui soprattutto magnesio, calcio, fosforo e potassio e una buona quota di vitamine C e vitamine del gruppo B.

Hanno, infine, molte proteine  e non contengono glutine e sono quindi indicati anche per chi soffre di celiachia.

INSALATA FRESCA DI SEPPIOLINE

20150624_195013

Eccomi, questa settimana sono piuttosto attiva, nonostante gli orari lavorativi miei e di mio marito siano proibitivi, ormai ci parliamo solo tramite whatsapp, verranno tempi migliori!!! comunque non vi tedio con la saga della nostra famiglia perché non è il caso!!!!

Quella di oggi non vuole essere assolutamente una ricetta!!! Ma è un suggerimento per tutte le mie amiche che non amano cucinare e la sera si trovano davanti al frigo con zero idee. Spesso durante l’ora di cena mi trovo a fare consulenza tramite messaggio per proporre qualche idea!

Vi anticipo che l’altra sera mio marito la ciotola di insalata se l’è finita tutta, quindi tanto male non deve essere!

INSALATA FRESCA DI SEPPIOLINE

Ingredienti

500 g di seppioline

150 g di tonno sott’olio

200 g di fagioli bianchi tipo cannellini

4 pomodori

100 g di cetrioli sottaceto

2 cucchiai di capperi

sale

olio

origano

aglio

Preparazione

Mettete un filo d’olio in padella e fate scaldare con uno spicchio di aglio, quando l’olio sarà caldo buttateci dentro le seppioline, e fatele saltare in padella per una decina di minuti, togliete l’aglio. Quando saranno ben freddo in una ciotola unite gli ingredienti, le seppioline, il tonno, i pomodori tagliati a tocchetti, i cetriolini, i capperi, i fagioli, se avete i fagioli secchi dovete metterli a bagno e lasciarli a bagno 6\8 ore, e farli cuocere circa 40 minuti, poi dipende dalla qualità, vanno assaggiati, eventualmente aumentare i tempi di cottura. Mentre per i fagioli in scatola sapete perfettamente come comportarvi! l’unico consiglio che vi do, è quello di buttare sempre l’acqua di vegetazione.

Condite a piacere con olio, sale e origano e il piatto e pronto, spero vi piaccia!!

INSALATA DI RISO RIVISITATA

20150604_191347b

Per me estate è uguale ad insalata di riso, piatto che mio marito adora, ricordo ancora la prima volta che l’abbiamo cucinata insieme al mare, la nostra prima vacanza insieme, ricordo anche che ci mancava un ingrediente e siamo usciti insieme a comprarlo, ma ci aveva sorpreso un temporale fortissimo e siamo arrivati a casa fradici.

Lasciamo perdere i ricordi, altrimenti mi commuovo!!!!!

Torniamo alla nostra

INSALATA DI RISO RIVISITATA

L’altra sera mi sono rifiutata di proporre la solita insalata di riso, aprendo il condiriso e le scatolette di tonno, in primis perché volevo sperimentare e mangiare qualcosa di meglio, in più mi sono accorta che da quando c’è Matteo sto molto più attenta a ciò che cucino, preferisco fare in casa io piuttosto che comperare oli di palma e conservanti vari al supermercato, in più mi diverto.. quindi cosa c’è di meglio?

ottimo da portare anche il giorno dopo al lavoro, la mia schiscetta!!!

INGREDIENTI

300 G di riso ribe

1 fetta di salmone

100 g di vongole

100 g di gamberi già sgusciati

50 g di surimi (anche se so che non è il massimo)

150 g di olive nere

2 cucchiai di capperi

1 spicchio di aglio

3 pomodori

3-4 foglie di basilico

Olio

Sale

PREPARAZIONE

Far cuocere il riso in abbondante acqua salata per circa 15 minuti, intanto in una padella antiaderente far scaldare un goccio di olio con uno spicchio di aglio, una volta che l’olio è ben caldo far saltare il salmone tagliato a cubetti e privato della pelle e della lisca centrale, dopo un paio di minuti aggiungere le vongole e i gamberetti e far insaporire in padella per 5 minuti. Far raffreddare, intanto scolare il riso e passarlo sotto il getto di acqua fredda in modo da fermare la cottura.

Quando tutto sarà ben freddo mischiare gli ingredienti cotti e aggiungere il surimi, le olive, i capperi, i pomodori tagliati a tocchetti, il basilico e condire con olio e sale.

Lasciare in frigo per un oretta e gustare possibilmente su una terrazza vista mare!!!!


Angolo proprietà degli alimenti

SALMONE

Il salmone ha molte proprietà benefiche, sia che venga consumato fresco, sia affumicato.

Cucinare il salmone significa assicurarsi delle ottime proprietà nutrizionali, con un apporto di calorie, che si rivela non affatto dannoso, nemmeno quando si segue un regime alimentare ipocalorico. Questo pesce è ricco di omega 3, che possono essere considerati dei veri e propri alleati per la nostra salute. Riescono ad abbassare il livello del colesterolo, incidono positivamente sul rallentamento dell’invecchiamento, prevengono i tumori e aiutano a combattere l’osteoporosi.

MATTONELLA DI QUINOA CON CANNELLINI

IMG_0912b

QUINOA, quinoa, tutti nominano questa fantomatica quinoa, e ovviamente io annuivo con faccia perplessa, alla fine mi sono decisa e l’ho acquistata, è rimasta un pochino in dispensa poi mi sono decisa e l’altra sera ho detto: “no devo cucinarla!” e come per magia ho trovato sulla mia enciclopedia di cucina questa ricetta sfiziosa.

Mattonella di Quinoa con Cannellini
Ingredienti

100 g di formaggio tipo fontina

1 foglia di cipolla tagliata sottile sottile

1 mazzetto di foglie di prezzemolo fresche

100 g di cubetti di pancetta affumicata

30 g di olio extravergine di oliva

200 g di fagioli cannellini lessati

sale q.b.

2 uova

120 g di chicchi di quinoa

Preparazione:

Tagliare la fontina con una grattugia a fori larghi, mettere da parte. Sciacquare bene la quinoa e cuocerla in 250 ml di acqua fino al completo assorbimento dell’acqua.

Saltare in padella la pancetta con un filo d’olio, la cipolla e il prezzemolo.

Quando la pancetta e la quinoa saranno fredde amalgamare i fagioli, le uova la quinoa, la pancetta e il formaggio e disporre in una teglia da plumcake. Cuocere in forno caldo a 180° per 30 minuti, Servire calda o tiepida.


 

La proprietà degli alimenti

QUINOA

Non è una graminacea e non contiene glutine, è quindi un alimento adatto a chi soffre di celiachia. Ha numerosissime proprietà nutritive. È molto ricca di proteine, carboidrati e fibra alimentare. Nella sua composizione sono presenti due aminoacidi essenziali molto importanti per il buon funzionamento dell’organismo: lisina e metionina; quest’ultimo aiuta il metabolismo dell’insulina.

Contiene, infine, una buona quota di minerali e vitamine, in particolare magnesio, vitamina C e vitamina E.
La quinoa è particolarmente energizzante; 100 grammi apportano circa 350 calorie. Essendo un alimento molto nutriente, il suo consumo è consigliato soprattutto a bambini, donne in gravidanza, sportivi e convalescenti.
Il suo elevato contenuto proteico, rende la quinoa una valida alternativa rispetto agli alimenti proteici di origine animale.

POLPETTE DI ZUCCHINE AL FORNO

polpette di zucchine

 

Ragazzi mi devo assolutamente sforzare per proporvi un po’ di ricette gustose salate, se fosse per me mi nutrirei solo di dolci, come avrete capito, ma qualche idea per la cena ve la devo pur dare!!!

Che ne dite di un piatto leggero ma gustoso?

LE POLPETTE DI ZUCCHINE

Ingredienti

300 g Zucchine

200 g Patate

50 g pecorino

80 g formaggio tipo latteria o fontina

Q.b. Pangrattato

1 Uova

Q.b. Sale

Q.b. Pepe

1 cucchiaio di pesto

Preparazione

Lavate le patate e fatele cuocere, in acqua fredda salata, con la buccia, fino a quando sono ben cotte. Scolate le patate, fatele intiepidire e spellatele; passatele nello schiacciapatate e fatele raffreddare completamente.

Lavate e grattugiate finemente le zucchine, e fatele saltare in padella una decina di minuti, con un filo di olio e poca cipolla, in modo da far uscire tutta l’acqua. Se è necessario passatele un attimo in uno scolapasta e lasciatele raffreddare.

In una ciotola capiente mescolate le patate schiacciate, le zucchine, l’uovo, il pecorino e 50 g di pangrattato. Salate, pepate e unite il pesto. Una volta aggiunto il pangrattato aspettate qualche minuto, in questo modo il pangrattato assorbirà l’umidità degli altri ingredienti; se necessario aggiungete un ulteriore cucchiaio di pangrattato. Amalgamate l’impasto.

Confezionate le polpette e aggiungete un quadratino di formaggio latteria all’interno e sigillate bene, passatele nel pangrattato; disponetele in una teglia rivestita di carta forno, conditele con poco olio e cuocetele nel forno preriscaldato a 180 °C per circa 20 minuti.

e buon appetito!! ❤