Buona Pasqua con il mio pesce finto!

IMG_1264

Auguri a tutti! ormai la pasqua è arrivata, anche se il tempo non ci da tregua e per la primavera pare che dobbiamo aspettare ancora un po’!

Questa ricetta io la ADORO! insieme ai vari agnelli, uova ripiene e colombe secondo me è un antipasto che ci sta proprio bene, semplicissimo da preparare e ovviamente veloce, poi si può scegliere la forma che più ci piace, io l’ho fatto a forma di pesce perchè mi sembrava una cosa carina da fare insieme al mio fido aiutante Matteo. Certo non è bellissimo ma per lui era il pesce più bello che avesse mai fatto.

Ingredienti

3 patate gorsse

200 g di tonno sott’olio

1 cucchiaio di capperi

4\5 cucchiai di maionese

sale e pepe a piacere (io il sale non lo metto perchè secondo me i capperi e il tonno sono già abbastanza saporiti)

Preparazione

Lessare le patate, una volta cotte pelarle e lasciarle raffreddare, schiacciare le patate con lo schiaccia patate, mi raccomando non frullarle, altrimenti diventano una colla, io una volta l’ho fatto e ho combinato un disastro, mischiare la purea di patate con il tonno i capperi sminuzzati e la maionese, una volta che il composto è ben amalgamato mettere il composto su un piatto e sagomarlo a forma di pesce, si può fare mono porzione o grande su un piatto da portata. In alcuni casi l’ho visto anche decorato con delle fettine di cetriolo sottaceto, a mo di squame, direi che in questo caso la fantasia non ha limiti, noi ci siamo accontentati della forma, direi che per la prima volta per il mio nanetto era già abbastanza.

Comunque occhio perchè è talmente buono che finisce subito!!!!

 

Annunci

Tortino di patate tutto a crudo

 

Mamma mia le settimane volano veramente e io non mi voglio rassegnare, quindi cerco sempre qualche scorciatoia gustosa per accontentare i miei due uomini, i pomeriggi sono sempre più pieni, al lavoro non ne parliamo, quando arrivo a casa non vedo l’ora di preparare qualcosa che sia anche una coccola e questo ricetta è una di quelle, servono davvero pochissimi ingredienti ed è buona buona.

Ingredienti

3 o 4 patate

1 hg di prosciutto cotto

300 g di formaggio tipo latteria, o quello che avete in casa

2 o 3 cucchiai di parmigiano frattuggiato

Preparazione

Sbucciare e tagliare a fettine di circa 2 mm le patate, tagliare il formaggio a fettine sottili, in una teglia per il forno disporre il primo strato di patate, poi alternare il prosciutto e il formaggio, bisogna fare 3 strati in questo modo.

Quando tutti gli ingredienti sono stati messi nella teglia l’ultimo strato deve essere quello fatto di patate, sull’ultimo strato cospargere i due cucchiai di  parmigiano grattugiato, far cuocere in forno per circa 25\30 minuti a 180°, regolatevi con il vostro forno.

Dicono che nei prossimi giorni farà ancora più freddo di quanto ha fatto fin ora, questa mi sembra una ricetta perfetta per coccolarsi a casa dopo un interminabile giornata di lavoro.

Preparato per vin brulè – regali di natale

vin brule foto

Eccomi con un nuovo regalo di natale, questa volta parliamo del preparato per il vin brulè, molto usato in nord europa per scaldarsi, durante i lunghi inverni.

E’ un regalo originale, un po’ diverso dal solito, che secondo me farà piacere a molti.

Ingredienti

150 g di zucchero

2 cucchiaini di cannella il polvere

5 chiodi di garofano

1 pizzico di noce moscata

3 bacchi di ginepro

1 fiore di anice stellato

Preprazione

In una ciotola mescolare lo zucchero e tutti gli ingredienti, tranne l’anice stellato, in modo che gli ingredienti siano ben amalgamati, disporre il tutto in un barattolo, in alto mettere l’anice stellato, posto anche come decorazione, oltre che per dare sapore. Chiudere con il tappo, preparare una bella etichetta e regalare agli amici più goderecci, sicuramente apprezzeranno.

vi aspetto domani con l’ultimo regalo di natale per quest’anno anche quello super semplice da preparare, ma sempre utile.

Gnocchi di zucca

IMG_1202.JPG

Come al solito io vado contro corrente, di solito i buoni propositi si fanno all’inizio dell’anno, io invece a dicembre mi metto d’impegno e riprendo in mano il mio blog, un po’ trascurato nell’ultimo periodo, ma mi piace così tanto costruirlo piano piano che la mancanza di tempo non deve essere una scusa valida.
Quindi coraggio, rimbocchiamoci le maniche e chiacchieriamo un po’, oggi è stata una domenica lenta, dopo due giorni un po’ caotici!
Matteo oggi non era in gran forma, e visto il freddo di questo weekend, abbiamo deciso di rimanere a casa, la mia domenica ideale, poi nel pomeriggio si è messo anche a nevicare, meglio di così, la domenica per me è bellissimo rimanere a casa, anche perchè è l’unico giorno che posso coccolare la mia famiglia preparando qualche piatto un po’ più elaborato, oggi ho deciso di fare gli gnocchi alla zucca e condirli semplicemente con burro e salvia, io adoro la zucca e se anche tu come me hai provato a mangiarla anche a colazione, ma questa è un altra storia, allora devi provare anche i miei gnocchi, paradisiaci, garantito… e ora al lavoro.

INGREDIENTI

1 kg di zucca
300 g di farina 00
1 uovo
parmigiano grattugiato
burro
sale
noce moscata
salvia

PREPARAZIONE
Cuocere la zucca al vapore, inserire la vaporiera in una pentola dopo aver aggiunto l’acqua, che deve arrivare fino a sfiorare il cestello della vaporiera ma non superarlo, da quando bolle ci vorranno circa 10 minuti, per vedere se è cotta infilzarla con la forchetta, deve essere morbida.
Schiacciare la zucca con la forchetta, impastare il purè ottenuto con la farina e l’uovo, regolare di sale e aggiungere una spolverata di noce moscata.
Il composto è pronto quando dopo averlo lavorato salgono delle bolle in superficie, se l’impasto dovesse diventare troppo duro aggiungere un po’ di latte.
Nel frattempo mettere a bollire una pentola con l’acqua, formare gli gnocchi aiutandosi con due cucchiai, formando delle piccole quenelle, quando gli gnocchi vengono a galla sono pronti e si possono condire a piacere, secondo me l’ideale è un condimento delicato che non compre il sapore della zucca.

Spaghetti di segale ai frutti di mare

spaghetti frutti di mare integrali

Si lo so, lo so, non ho scuse, sono sparita, ma tutti gli anni questo periodo per me è delirante, il lavoro non si capisce come mai ha un picco di crescita, manco prendesse anabolizzanti, si sta fuori casa molto di più, quindi il tempo per scrivere si riduce a zero!!! e questi sono i risultati, anche se giuro cucino, magari cose fresche e leggere, perchè questa primavera assomiglia molto di più ad una estate!! fa già caldissimo e io sono molto molto contenta!!

Oggi è una domenica di quelle lente, ieri è stata una giornata campale, abbiamo portato Matteo in un parco divertimenti vicino a casa nostra, siamo arrivati a casa tutti cotti, quindi a letto come le galline, nonostante volessi stare sveglia per vedere la finale di Champions, vi confesso che avrei “gufato” 😛 , la mia fede non è bianco nera.

Comunque tutto questo per dirvi che questa mattina sveglia presto, fuori c’era un bel fresco perchè questa notte ha piovuto, i miei uomini sono in giro per casa a fare non so cosa e io finito di stirare mi sono messa a scrivere, era d’obbligo dedicare almeno una mezz’oretta al mio amatissimo blog…

Oggi  che ne dite se prepariamo degli spaghetti particolari perchè fatti con la farina di grano saraceno, ora li trovo facilmente al supermercato, una volta era più difficile trovare paste fatte con farine nuove.

Spaghetti ai frutti di mare

Ingredienti

400 g spaghetti
300 g di cozze
300 g di vongole
6 scampi
una manciata di gamberi
300 g di calamari
300 g di polpa di pomodoro
1 spicchio d’aglio
150 ml di vino bianco secco
olio extravergine
sale

Preparazione
Possibilmente prendete le cozze già pulite dal negozio, ma fate attenzione che non rimanga attaccato quel malefico filetto nero.
Io uso le vongole surgelate, altrimenti ci vuole molto più tempo e bisogna metterle a bagno ecc.
Quindi procedo così, mentre l’acqua bolle e preparo gli spaghetti, dopo aver fatto scongelare le vongole e le ho lasciate a scalare in uno scolapasta, lavo sotto l’acqua fredda tutti i “pesci”.
In una padella molto larga faccio scaldare un filo d’olio e metto a soffriggere l’aglio, metto nella padella i calamari puliti e tagliati a striscioline, cuocio per circa 10 minuti, aggiungo i gamberetti puliti e gli scampi e bagno tutto con il vino bianco, quando il vino è sfumato aggiungo la polpa di pomodoro. In ultimo aggiungo cozze e vongole.
Scolo gli spaghetti un paio di minuti prima della fine della cottura e li butto nel sugo che ho lascito un po’ lento e li faccio saltare in padella per il restante tempo di cottura degli spaghetti, li accompagno a tavola con un buon peperoncino tritato, in modo che chi ama il piccante possa essere accontentato, io non lo metto direttamente dentro alla pasta perchè non tutti lo gradiscono, soprattutto i bambini.
E anche questa domenica buon appetito amici!!!

Piatto della domenica – le quaglie

 

img_1010

Domani è domenica e avete esaurito le idee? che ne dite delle quaglie, per me sono il tipico piatto da domenica, quando si ha più tempo di cucinare e soprattutto è bello stare a tavola un po’ di più a chiacchierare.

Ingredienti

6 quaglie
250 g di panna fresca oppure panna da cucina vegetale
6 foglie di salvia
1 spicchio d’aglio
1 bicchiere di vino bianco
olio
sale
pepe

In una padella dai bordi alti fai rosolare le quaglie con uno spicchio d’aglio con un po’ di olio e le foglie di salvia tagliate finemente, devono risultare ben dorate.

Elimina l’aglio e aggiungi il bicchiere di vino, il sale, il pepe una volta sfumato il vino, copri con un coperchio e cuoci per circa 10\15 minuti, se si asciuga troppo aggiungi un po’ di bordo vegetale, dopo di che aggiungi la panna  e cuoci per altri 10 minuti.

Servi quindi le quaglie con il sughetto che si è formato in cottura e un purè di patate, secondo me è il modo migliore per gustare questo piatto.